Archivio | giugno, 2021

Wine and olive oil routes in Salento: Novoli and Squinzano

27 Giu

Red, rosé and white, Salento wine is a product of quality and tradition. Similarly, the olive oil is called “yellow gold” due to its truly precious properties. Almost every town in Salento has its own production of oil and wine: a brief overview of the centers of Salento excellence will guide you in choosing the DOC products to enjoy the true flavor of this land. Let’s discover the wine and olive oil routes in Novoli and Squinzano.

NOVOLI– It is the “town of fire”, because every January the Patron Saint Sant’Antonio Abate is celebrated with the lighting of the “Fòcara“, a mountain of faggots that are lit with a fireworks display unique in the world. In the heart of the village stands the ancient Church of the Immaculate Conception, which preserves a Byzantine fresco from the early 14th century of the Madonna enthroned with the Child.

THE WINE –The Novoli countryside is almost entirely planted with vineyards, a feature that has very ancient roots. As evidence of this, the coat of arms of the municipality itself, depicting three bunches of grapes hanging from a branch.

SQUINZANO – Just 17 km north of Lecce, the town is characterized by the presence of numerous churches, from the Mother Church dedicated to St. Nicholas with the Baroque style facade to the 16th century Church of Santa Maria delle Grazie. On the greenhouse towards Campi Salentina, the Convent of Sant’Elia stands in a panoramic position, hosting conferences and cultural events. In via Monte Grappa, on the other hand, the ancient noble residence of Villa Cleopazzo in Art Nouveau style appears, today the scene of summer events.

THE WINE –The “Squinzano” doc (denomination of controlled origin) was established in 1976 and offers wines such as Negroamaro and Malvasia, rosé and susumaniello, new wine and Chardonnay, excellent to accompany traditional Salento dishes.

OLIVE OIL – Squinzano is also a land of vast olive groves where olive oil is produced. Celebrating the town’s agricultural vocation is the small Museum of oil and wine.

If you want to visit Salento and spend your holiday in wonderful houses or villas, click below:

Holiday houses –> https://www.villainpuglia.it/EN/Home

Holiday villas –> https://www.villesalento.it/index.html#/           

For further information:

e-mail –> info@villesalento.it

phones –> (+39) 392/0202233 – (+39) 328/4617633

I percorsi del vino e dell’olio: Novoli e Squinzano

26 Giu

Rosso, rosato e bianco, il vino del Salento è un prodotto di qualità e di tradizione. Allo stesso modo l’olio è denominato “l’oro giallo” per le sue proprietà davvero preziose. Quasi ogni comune del Salento ha la sua produzione autoctona di olio e vino: una breve panoramica sui centri dell’eccellenza salentina vi guiderà alla scelta dei prodotti doc per gustare il vero sapore di questa terra. Scopriamo i percorsi del vino e dell’olio a Novoli e Squinzano.

NOVOLI– E’ il comune del “fuoco“, perché come da tradizione ogni gennaio si celebra il Santo Patrono Sant’Antonio Abate con l’accensione della “Fòcara”, una montagna di fascìne che vengono accese con uno spettacolo pirotecnico unico al mondo. Nel cuore del paese sorge l’antica Chiesa dell’Immacolata, che conserva un affresco bizantineggiante dei primi del XIV secolo della Madonna in trono col Bambino. 

IL VINO –L’agro di Novoli è quasi interamente coltivato a vigneto, una caratteristica che ha radici antichissime. A testimonianza di ciò, lo stemma stesso del comune, raffigurante tre grappoli d’uva che pendono da un tralcio.

SQUINZANO – A soli 17 km a nord di Lecce, il comune è caratterizzato dalla presenza di numerose chiese, dalla Chiesa Madre dedicata a San Nicola con la facciata in stile barocco alla Chiesa di Santa Maria delle Grazie del ’500. Sulla serra in direzione Campi Salentina, sorge in posizione panoramica il Convento di Sant’Elia che ospita convegni ed eventi culturali. In via Monte Grappa, invece, spunta l’antica dimora nobiliare di Villa Cleopazzo in stile liberty, oggi teatro di eventi estivi. 

IL VINO –La doc (denominazione di origine controllata) “Squinzano” fu istituita nel 1976 e offre vini come il Negroamaro e la Malvasia, il rosato e il susumaniello, il vino novello e lo Chardonnay, ottimi per accompagnare i piatti della tradizione salentina. 

L’OLIO –Squinzano è anche terra di vasti uliveti dove si produce olio d’oliva. A celebrare la vocazione agricola del paese è il piccolo Museo dell’olio e del vino.

Per venire in Salento in una delle nostre soluzioni, visitate i siti:

Sito web case vacanza –> www.casesalento.com

Sito ville di pregio per vacanze –> www.villesalento.it

Oppure chiedeteci informazioni:

email –> info@villesalento.it

Cellulari –> (+39) 392/0202233 – (+39) 328/4617633

Wine and olive oil routes in Salento: Copertino and Leverano

20 Giu

Wine and olive oil are the two jewels of Salento and among the main products of the Mediterranean diet. Olive groves and vineyards mark the landscape of this land not only from a visual point of view, also influencing the other senses such as smell and taste. A brief overview of the centers of Salento excellence will guide you in choosing the DOC products to enjoy the true flavor of this land. Let’s discover the wine and oil routes in Copertino and Leverano.

alt

COPERTINO – The castle is the fulcrum of the historic center of the village which rises 15 km from Lecce. The manor is in fact one of the largest and best preserved in Salento with its Baroque embroideries, the portal and the Renaissance balconies. The maze of alleys in the historic center leads to the birthplace of San Giuseppe, the “saint of flights”, a destination for tourists and pilgrims.

THE WINE – The Dop wine of the same name is produced from the Negroamaro vineyards surrounding Copertino. The production of red wine, particularly appreciated for its ruby ​​color and dry taste with a bitter aftertaste, is an excellence of the territory.

LEVERANO – Just 10 minutes from the renowned beaches of Porto Cesareo, Leverano is characterized by the cobbled streets of the historic center that lead to the Tower of Frederick II, commissioned by the Swabian emperor to protect the Ionian coast from pirate raids. Worth visiting are the Mother Church dedicated to the Annunziata, the convent of Santa Maria delle Grazie and the church of the Madonna della Consolazione.

THE WINE – Embraced by the vineyards, Leverano gives its name to a doc wine whose origin is linked to the two historic producers present in the area since the 1960s. Reds and rosés are based on Negroamaro and black Malvasia.

Leverano Doc Bianco goes well with light dishes, such as raw seafood, risotto and fried fish; Rosato is perfect for enjoying spicy cold cuts, first courses with meat sauces and grilled red meats. The Red wine, on the other hand, is ideal for cured meats and aged sheep’s cheeses and grilled, baked or stewed red meats. For some years now, the production of Vino Novello has been added, celebrated in a big party in November.

If you want to visit Salento and spend your holiday in wonderful houses or villas, click below:

Holiday houses –> https://www.villainpuglia.it/EN/Home

Holiday villas –> https://www.villesalento.it/index.html#/ 

For further information:

e-mail –> info@villesalento.it

phones –> (+39) 392/0202233 – (+39) 328/4617633

I percorsi del vino e dell’olio: Copertino, Leverano

19 Giu

Fra i prodotti principali nella dieta mediterranea, il vino e l’olio sono i due gioielli autoctoni del Salento. Uliveti e vigneti segnano il panorama di questa terra non solo dal punto di vista visivo, influenzandone anche gli altri sensi come l’olfatto e il gusto. Una breve panoramica sui centri dell’eccellenza salentina vi guiderà alla scelta dei prodotti doc per gustare il vero sapore di questa terra. Scopriamo i percorsi del vino e dell’olio a Copertino e Leverano.

alt

COPERTINO – Il castello è il fulcro del centro storico del borgo che sorge a 15 km da Lecce. Il maniero è infatti uno dei più grandi e meglio conservati del Salento con i suoi ricami barocchi, il portale e i balconi rinascimentali. Il dedalo di viuzze del centro storico conduce alla casa natìa di San Giuseppe, il “Santo dei voli”, meta di turisti e pellegrini.

IL VINO –Dalle vigne di Negroamaro che circondano Copertino si produce l’omonimo vino Dop. La produzione di vino rosso, particolarmente apprezzato per il suo colore rubino e il sapore asciutto con retrogusto amarognolo, è un’eccellenza del territorio. 

LEVERANO – Ad appena 10 minuti dalle rinomate spiagge di Porto Cesareo, Leverano è caratterizzata dalle stradine di basolato del centro storico che conducono alla Torre di Federico II, voluta dall’imperatore svevo per proteggere la costa ionica dalle incursioni piratesche. Da visitare sono la chiesa Matrice dedicata all’Annunziata, il convento di Santa Maria delle Grazie e la chiesa della Madonna della Consolazione.

IL VINO –Abbracciata dai vigneti, Leverano dà il nome a un vino doc la cui origine è legata ai due produttori storici presenti sul territorio fin dagli anni ’60. Rossi e rosati sono a base di Negroamaro e Malvasia nera.

Il Leverano Doc Bianco si accompagna a pietanze leggere, come frutti di mare crudi, risotti e frittura di pesce; il Rosato è perfetto per gustare salumi piccanti, primi piatti con sughi di carne e carni rosse alla griglia. Il Rosso, invece, è l’ideale per salumi e formaggi ovini stagionati e carni rosse alla griglia, al forno o in umido. Da un po’ di anni si è aggiunta la produzione di Vino Novello, celebrato in una grande festa a novembre.

Per venire in Salento in una delle nostre soluzioni, visitate i siti:

Sito web case vacanza –> www.casesalento.com

Sito ville di pregio per vacanze –> www.villesalento.it

Oppure chiedeteci informazioni:

email –> info@villesalento.it

Cellulari –> (+39) 392/0202233 – (+39) 328/4617633

Wine and olive oil routes in Salento: Galatina, Martano, Melendugno, Vernole

13 Giu
tag

Wine and olive oil are the hallmark of Salento. Expanses of olive trees and vineyards as far as the eye can see characterize the landscapes of the countryside of the Heel of the Boot. A brief overview of the centres of Salento excellence will guide you in choosing the DOC products to enjoy the flavor of this land. Let’s discover the wine and oil routes in Galatina, Martano, Melendugno and Vernole.

GALATINA –The land of Taranta, where art and faith merge, but also a village with irrefutable architectural beauties. 20 km south of Lecce, Galatina boasts a very elegant historic centre where arcades and eighteenth-century palaces, embellished with imposing portals and balconies, alternate until you reach the majestic Basilica of Santa Caterina d’Alessandria, a true treasure trove of faiths.

tag

THE WINE – Since 1997 the wines of the city have been awarded the Galatina Doc denomination. Among the most renowned productions there are the Galatina Chardonnay, straw yellow, with a delicate aroma, dry taste and good structure, and the Galatina Negroamaro, ruby ​​red, with intense aroma and dry, full and harmonious flavor.

tag

MELENDUGNO – Stretching towards the Adriatic coast with its marinas (Torre Dell’Orso, Roca Vecchia, San Foca, Sant’Andrea) awarded several times by the Blue Flag for the quality of the water, Melendugno is a small town 19 km south of Lecce. In the village, we recommend to visit the numerous underground oil mills, the Baronial Palace of Amely, the Clock Tower and the Church of the Assumption, dating back to the sixteenth century.

tag

OLIVE OIL – A thousand hectares of olive groves, almost all centuries old, make Melendugno an important center for the production of extra virgin olive oil. The cooperative oil mill in the town is a point of reference for over 1,500 producers from Terra d’Otranto who bring their olives here, transforming them into a delicate oil with a slightly fruity flavor.

MARTANO – One of the largest centers of Salento Greece, Martano retains a strong tradition linked to the ancient language of griko, contamination between Greek and local dialect. The historic center is a set of alleys dotted with historic buildings, churches and a castle, later transformed into a baronial palace. We recommend a visit to the Monastery of Santa Maria della Consolazione, surrounded by centuries-old olive groves. Here the Cistercian friars open the doors of the delightful baroque church and the museum-art gallery dedicated to the Gallipoli painter Giulio Pagliano.

OLIVE OIL – With its centuries-old olive groves, Martano is part of the National Association “Città dell’Olio” which brings together the municipalities with an olive vocation by promoting the culture of quality extra virgin olive oil. Furthermore, in October every year, the village holds the festival of the “volìa cazzata”, the crushed olive, a local specialty, according to which the olives are crushed and then left to “ripen” in the water.

tag

VERNOLE – 13 km from Lecce and only 3 from Melendugno and its marinas, Vernole is part of the Valle della Cupa territory, characterized by a deep karst depression. All the sacred buildings of the village are affected by the Baroque influence, such as the church of the Assumption, of Sant’Anna and of the Incoronata. Acaya, a small hamlet, is a tiny sixteenth-century fortified village that preserves intact the castle with towers and bastions.

OLIVE OIL – Surrounded by the millenary olive trees of the surrounding countryside, Vernole still preserves in the subsoil the traces of the ancient methods of milling and oil production, with numerous underground oil mills. The oldest is the Trappeto Caffa, dating back to the sixteenth century.

If you want to visit Salento and spend your holiday in wonderful houses or villas, click below:

Holiday houses –> https://www.villainpuglia.it/EN/Home  

Holiday villas –> www.villesalento.it           

For further information:

e-mail –> info@villesalento.it

phones –> (+39) 392/0202233 – (+39) 328/4617633

I percorsi del vino e dell’olio: Galatina, Martano, Melendugno, Vernole

12 Giu

Il vino e l’olio sono il marchio distintivo del Salento. Distese di ulivi e vigneti a perdita d’occhio caratterizzano i paesaggi delle campagne del Tacco d’Italia. Una breve panoramica sui centri dell’eccellenza salentina vi guiderà alla scelta dei prodotti doc per gustare il vero sapore di questa terra. Scopriamo i percorsi del vino e dell’olio a Galatina, Martano, Melendugno e Vernole

GALATINA – La terra della Taranta, dove arte e fede si fondono, ma anche comune dalle inconfutabili bellezze architettoniche. A 20 km a sud di Lecce, Galatina vanta un centro storico elegantissimo dove portici e palazzi settecenteschi, abbelliti da imponenti portali e balconi, si alternano fino a raggiungere la maestosa Basilica di Santa Caterina d’Alessandria, vero scrigno di tesori della fede.

IL VINO –Dal 1997 i vini della città si fregiano della denominazione Galatina Doc. Tra le produzioni più rinomate ci sono il Galatina Chardonnay, giallo paglierino, dal profumo delicato, sapore secco e di buona struttura, e il Galatina Negroamaro, rosso rubino, dal profumo intenso e sapore asciutto, pieno e armonico.

MELENDUGNO– Proteso verso la costa adriatica con le sue marine (Torre Dell’Orso, Roca Vecchia, San Foca, Sant’Andrea) premiate più volte dalla Bandiera Blu per la qualità delle acque, Melendugno è un piccolo centro a 19 km a sud di Lecce. Nel borgo, da visitare i numerosi frantoi ipogei, il Palazzo Baronale D’Amely, la Torre dell’Orologio e la Chiesa dell’Assunta, risalente al XVI secolo.

L’OLIO – Mille ettari di uliveti, quasi tutti secolari, fanno di Melendugno un importante centro di produzione di olio extravergine d’oliva. L’oleificio cooperativo del paese è un punto di riferimento per oltre 1.500 produttori di Terra d’Otranto che conferiscono qui le loro olive, trasformandole in un olio delicato dal sapore leggermente fruttato. 

MARTANO – Uno dei centri più grandi della Grecìa Salentina, Martano conserva una forte tradizione legata all’antica lingua del griko, contaminazione fra greco e dialetto locale. Il centro storico è un insieme di vicoli costellati da palazzi storici, chiese e castello, poi trasformato in palazzo baronale. Da visitare, uscendo dal borgo, il Monastero di Santa Maria della Consolazione, immerso negli uliveti secolari. Qui i frati cistercensi aprono le porte della deliziosa chiesetta barocca e del museo-pinacoteca dedicato al pittore gallipolino Giulio Pagliano.

L’OLIO – Con i suoi uliveti secolari, Martano fa parte dell’Associazione nazionale “Città dell’Olio” che riunisce i comuni a vocazione olivicola promuovendo la cultura dell’olio extravergine di oliva di qualità. A ottobre di ogni anno, inoltre, nel borgo si tiene la sagra della “volìa cazzata”, l’oliva schiacciata, una specialità locale, secondo cui le olive vengono schiacciate e poi lasciate a “maturare” nell’acqua.

VERNOLE – A 13 km da Lecce e a soli 3 da Melendugno e dalle sue marine, Vernole fa parte del territorio della Valle della Cupa, caratterizzata da una profonda depressione carsica. Risentono dell’influenza barocca tutte le costruzioni sacre del borgo come la chiesa dell’Assunta, di Sant’Anna e dell’Incoronata. Acaya, piccola frazione, è un minuscolo borgo cinquecentesco fortificato che conserva intatto il castello con torri e bastioni.

L’OLIO – Circondata dagli ulivi millenari delle campagne circostanti, Vernole conserva ancora nel sottosuolo le tracce degli antichi metodi di molitura e di produzione dell’olio, con i numerosi frantoi ipogei. Il più antico è il Trappeto Caffa, risalente al Cinquecento.

Per venire in Salento in una delle nostre soluzioni, visitate i siti:

Sito web case vacanza –> www.casesalento.com

Sito ville di pregio per vacanze –> www.villesalento.it

Oppure chiedeteci informazioni:

email –> info@villesalento.it

Cellulari –> (+39) 392/0202233 – (+39) 328/4617633

Salento, the most beautiful beaches on the Adriatic coast

6 Giu

Torre Dell’Orso

Rocks and sandy white beaches: the Adriatic coast of Salento offers a variety of unique landscapes, which are worth discovering if you are on vacation here. In this short guide we point out the most beautiful beaches on the Adriatic coast.

Our journey starts from the northern part of the coast, from the seaside resorts of Melendugno, 25 km from Lecce. Continua a leggere

Salento, le spiagge più belle dell’Adriatico da visitare

5 Giu

Torre Dell’Orso

Tratti rocciosi che si alternano a distese di sabbia bianca: la costa adriatica del Salento regala in ogni suo centimetro una varietà di paesaggi unica, che vale la pena scoprire se siete in vacanza da queste parti. Nella breve guida che segue vi segnaliamo le spiagge più belle dell’Adriatico.

Il nostro viaggio parte dal tratto di costa più a nord, fino ad arrivare alla parte estrema del Tacco. Partiamo dalle marine di Melendugno.

ROCA VECCHIA

Il litorale con piccole baie e insenature di costa rocciosa e faraglioni sul mare offrono uno scenario suggestivo. La vera attrazione del luogo è la Grotta del Poesia, un complesso carsico, privo di copertura che fa sì che la grotta sia una vera e propria piscina naturale di acqua turchese e cristallina, molto frequentata in estate.

Air view of Grotta della Poesia

Ecco alcune soluzioni ideali per il vostro soggiorno:

TORRE DELL’ORSO

Poco più a sud, si affaccia la baia sabbiosa di Torre dell’Orso, più volte premiata con la “Bandiera Blu d’Europa” per il mare limpido. L’arenile sabbioso, il fondale basso e i servizi la rendono una meta molto frequentata d’estate sia da famiglie sia da gruppi di amici.

Torre Dell’Orso

Ecco alcune soluzioni ideali per il vostro soggiorno:

 

TORRE SANT’ANDREA

Le falesie e gli spettacolari faraglioni caratterizzano la località, bagnata dal mare turchese e circondata dalla roccia ricoperta di vegetazione mediterranea. Una piccola caletta, unico piccolo fazzoletto sabbioso, consente di godere del sole e del paesaggio anche da parte dei più piccoli e dei nuotatori meno esperti.

Sant’Andrea

Ecco alcune soluzioni ideali per il vostro soggiorno:

BAIA DEI TURCHI

A pochi chilometri da Otranto, c’è un vero e proprio paradiso dalla sabbia bianca, gli scogli color ocra e le acque limpidissime. La Baia è un’insenatura a ferro di cavallo dove si narra che siano sbarcati i guerrieri turchi nel corso della battaglia di Otranto. Location perfetta per chi vuole praticare surf.

Spiaggia Baia dei Turchi Otranto

 

Ecco alcune soluzioni ideali per il vostro soggiorno:

 

SANTA CESAREA TERME E PORTO BADISCO

Affacciata a strapiombo sulla Baia di Otranto, la località è famosa per le acque sulfuree. Tutta la costa rocciosa è caratterizzata da anfratti, calette e grotte. Tra Santa Cesarea e Otranto, si trova Porto Badisco, piccolo borgo di pescatori. Qui la costa si presenta frastagliata, formata da calette e anfratti nascosti tra la roccia bianca. Porto Badisco è citata anche da Virgilio nell’Eneide, come luogo dove sarebbe sbarcato Enea.

Grotta della Zinzulusa

 

CASTRO MARINA E CALA DELL’ACQUAVIVA

Più a sud sorge Castro Marina, con la Grotta Zinzulusa. Qui la costa è più impervia ma molto bella. Vi consigliamo una visita, o a piedi o in barca, nella grotta le cui stalattiti e stalagmiti, denominati “zinzuli”, hanno dato il nome.

Ecco alcune soluzioni ideali per il vostro soggiorno:

La Cala dell’Acquaviva è una suggestiva insenatura nel comune di Marittima, poco più a sud di Castro Marina. In fondo all’insenatura di mare blu e smeraldo si apre la piccola spiaggia di sabbia, sassi e con una terrazza in cemento. Qui il fondale è subito profondo e sulle ripide rocce si aprono grotte.

Per maggiori informazioni su dove alloggiare sullo Ionio, ecco i nostri contatti:

sito web case vacanza–> www.casesalento.com

Sito ville di pregio per vacanze –> www.villesalento.it

email –> info@villesalento.it

Cellulari –> (+39) 392/0202233 – (+39) 328/4617633

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: