Salento, things to do if you’re here on holidays in May

11 Apr

Mild temperatures, long days and good weather: May is the prelude to summer. So what could be better than anticipating your holidays and visiting Salento?

Questo slideshow richiede JavaScript.

For those who dream of the beach and the sea, they could enjoy the most enchanting places without the overcrowding. In May, apart from sunbathing, there are a lot of things to do for those who’d like to know better the traditions of this land. Continua a leggere

Salento, cosa fare se siete in vacanza a Maggio

10 Apr

Temperature miti, giornate lunghe e bel tempo: Maggio è il preludio dell’estate. Cosa c’è di meglio, quindi, di anticipare le vacanze e visitare il Salento?

Questo slideshow richiede JavaScript.

Chi sogna un soggiorno tutto spiagge e mare potrà godersi i posti più incantevoli. Oltre alla tintarella, però, a Maggio, ci sono un sacco di cose da fare per chi vuole conoscere e vivere da vicino le tradizioni di questa terra.

Tour enogastronomici e percorsi cicloturistici a contatto con la natura sono alcune delle attività che amerete fare se venite in vacanza nel Salento a maggio.

Le temperature ancora non troppo calde vi permetteranno inoltre di fare delle escursioni alla scoperta dei parchi naturali del Salento. E così, dopo un tuffo nelle acque cristalline potete perdervi nel verde della Macchia Mediterranea e osservare specie di fiori e animali che crescono sul territorio.

Raccomandiamo anche le visite ai borghi di Corigliano D’Otranto e Specchia, comuni insigniti della “Bandiera Arancione” del Touring Club Italiano.

Lecce, il capoluogo barocco, merita una visita anche in questa stagione. Con le sue bellezze architettoniche disseminate per il centro storico della città, la capitale del Barocco vi regalerà dei percorsi inediti fra chiese, monumenti e stradine impreziosite da piccoli negozi di artigianato e locali.

Lecce

 

Per informazioni su dove alloggiare, vi consigliamo alcune ville/case vacanze ideali per il vostro soggiorno:

sito web case vacanza–> www.casesalento.com

Sito ville di pregio per vacanze –> www.villesalento.it

email –> info@villesalento.it

Cellulari –> (+39) 392/0202233 – (+39) 328/4617633

Natural oasis of Salento: the park of “Porto Selvaggio e Palude del Capitano”

4 Apr

A dense forest of pines, a cliff overlooking the emerald green of the sea is the panorama that can be admired from the Park that extends around the area of ​​the homonymous bay of Porto Selvaggio for 7 km of coastline and 1500 hectares of surface, in the area of ​​the municipality of Nardò.

The Natural Park was established in 2006 in an area on the sea affected by various reforestation interventions that began in the 1950s. First barren and rocky, today the landscape is characterized by the presence of a dense pine forest inserted in the splendid setting of the Ionian Sea.

The vegetation of the wood is characterized by Aleppo pines, some specimens of cypresses and eucalyptus and by the presence of an undergrowth with wild myrtle, olive trees and spontaneous local vegetation (Macchia Mediterranea), including orchids and rosemary.

Do not fail to spot species such as foxes, weasels, hedgehogs, chameleons and, during the migration period, even the blackbird, thrush and hoopoe in addition to the lesser kestrel and the kestrel.

A few meters from the coast you can also visit the Palude del Capitano where the karst phenomenon has given rise to the “spunnulate”, or caves whose vault has collapsed, forming lakes of brackish water. To find out other natural parks in Salento, read here.

For your holidays, you can stay in one of these houses:

Holiday houses –> https://www.villainpuglia.it/EN/affitti_vacanze/Sant%20Isidoro

For further information:

e-mail –> info@villesalento.it

phones –> (+39) 392/0202233 – (+39) 328/4617633

Tornare a viaggiare presto con il passaporto vaccinale ed individuando chi non può contagiare

3 Apr

Più di 3 milioni di persone vaccinate e quasi 10 milioni di italiani che hanno già ricevuto la prima dose: sono questi i numeri che, se in costante crescita, ci porteranno fuori dal tunnel della pandemia. Nonostante il ritorno alle numerose restrizioni di queste settimane per via della terza ondata di contagi da Covid-19, possiamo intravedere una via di uscita che ci incoraggia a pianificare il futuro prossimo. La campagna vaccinale sta procedendo e con essa si rende sempre più necessaria e urgente l’entrata in vigore del passaporto vaccinale che consentirà alle persone già immuni di tornare a viaggiare in sicurezza. Oltre ad essa, sarebbe importante capire se chi ha già contratto il covid sia in grado o meno di contagiare, perché qui la platea si allargherebbe ulteriormente…

Il Ministro della Salute Roberto Speranza tende la mano all’intero comparto del turismo che può guardare all’immediato futuro con fiducia. L’aumento progressivo del numero di vaccinati nei prossimi mesi avrà un impatto significativo sulla curva dei contagi e potrebbe consentire presto nuove aperture e meno limitazioni agli spostamenti.

“La campagna di vaccinazione è il fattore di svolta che mi porta ad essere più ottimista. Confido in un’estate diversa dai giorni che stiamo vivendo ora” – ha affermato il Ministro in un’intervista al Messaggero. L’altra novità che accompagnerà l’aumento degli immunizzati sarà l’entrata in vigore del passaporto vaccinale, fondamentale per tornare a viaggiare presto e in sicurezza. Anche questo provvedimento dovrebbe essere emanato entro l’estate.

“A livello europeo si sta lavorando ad un Green pass connesso prima di tutto alle vaccinazioni” – ha spiegato Speranza. Virtuoso è l’esempio della Regione Lazio che ha iniziato ad emettere certificati vaccinali (senza però ancora nessun utilizzo specifico) ai suoi residenti che si sono sottoposti al richiamo del vaccino. In questo senso sono tanti i Paesi che hanno già adottato il passaporto sanitario come metodo per tracciare coloro che sono immunizzati e che possono spostarsi con più facilità. 

Pasqua 2021 arriva in un momento ancora delicato, ma che racchiude in sé i germogli della speranza che sbocceranno nei prossimi mesi. Lo staff di Ville Salento vi augura una felice Pasqua con l’auspicio di ricominciare a viaggiare presto!

Sito web case vacanza –> www.casesalento.com

Sito ville di pregio per vacanze –> www.villesalento.it

Oppure chiedeteci informazioni:

email –> info@villesalento.it

Cellulari –> (+39) 392/0202233 – (+39) 328/4617633

Oasi del Salento, il parco naturale “Porto Selvaggio e Palude del Capitano”

3 Apr

Un fitto bosco di pini, una scogliera affacciata sul verde smeraldo del mare è il panorama che si ammira dal Parco che si estende attorno all’area dell’omonima baia di Porto Selvaggio per 7 km di costa e per 1500 ettari di superficie, nell’area del comune di Nardò. 

Il Parco Naturale è stato istituito nel 2006 in un’area sul mare interessata da vari interventi di riforestazione iniziati negli anni ’50. Prima brullo e roccioso, oggi il paesaggio è caratterizzato dalla presenza di una fitta pineta inserita nella splendida cornice del Mar Ionio.

La vegetazione del bosco è caratterizzata dai pini di Aleppo, alcuni esemplari di cipressi e di eucalipto e dalla presenza di un sottobosco con piante selvatiche di mirto, ulivo e macchia mediterranea spontanea tra cui orchidee e rosmarino.

Non manca di avvistare specie come volpi, donnole, ricci, camaleonti e, durante il periodo della migrazione, anche il merlo, il tordo e l’upupa oltre al falco grillaio e al gheppio.

A pochi metri dalla costa si può visitare anche la Palude del Capitano dove il fenomeno carsico ha dato origine alle “spunnulate”, ovvero grotte a cui è crollata la volta formando dei laghetti di acqua salmastra. Per scoprire gli altri parchi naturali del Salento, leggi qui.

Qui, qualche consiglio su dove soggiornare nelle vicinanze: 

Sito web case vacanza –> https://www.villainpuglia.it/IT/affitti_vacanze/Sant%20Isidoro

Oppure chiedeteci informazioni:

email –> info@villesalento.it

Cellulari –> (+39) 392/0202233 – (+39) 328/4617633

Natural oasis of Salento: the park of “Isola di Sant’Andrea e Litorale di Punta Pizzo”

28 Mar

The “Isola di Sant’Andrea and Litorale di Punta Pizzo Regional Natural Park”, established in 2006, includes the southern territory of Gallipoli (Punta Pizzo) and the nearby island of Sant’Andrea, where there is a nesting colony of the Corsican gull, unique in all Italy.

The island, with a diameter of only 4.5 km, has no headlands and is easily exposed to the elements of the sea. During the winter season, the central part, being below sea level, remains covered with water.

The coast of Punta Pizzo looks like an environmental mosaic composed of sandy expanses, protected by dunes, local typical vegetation (Macchia Mediterranea), wet and marshy environments. From the strawberry tree to the spiny broom, from myrtle to mastic, from rosemary to thyme, the habitat of the present flora.

In the vicinity of wetlands such as the Li Foggi canal, however, it is possible to peek at the colors of the aquatic avifauna, among which the Knight of Italy stands out. To find out other natural parks of Salento, read here.

For your vacation, you can stay in one of these holiday houses:

Holiday houses –> https://www.villainpuglia.it/EN/affitti_vacanze/Gallipoli

For further information:

e-mail –> info@villesalento.it

phones –> (+39) 392/0202233 – (+39) 328/4617633

Oasi del Salento, il Parco “Isola di Sant’Andrea e Litorale di Punta Pizzo”

27 Mar

Il Parco Naturale Regionale Isola di Sant’Andrea e Litorale di Punta Pizzo, istituito nel 2006, comprende il territorio sud di Gallipoli (Punta Pizzo) e la vicina isola di Sant’Andrea, dove è presente una colonia nidificante del Gabbiano corso, unica in tutta Italia.

L’isola, con un diametro di soli 4,5 km, è priva di promontori e facilmente esposta alle intemperie del mare. Durante la stagione invernale, la parte centrale, essendo sotto il livello del mare, resta coperta d’acqua.

Il litorale di Punta Pizzo si presenta come un mosaico ambientale composto da distese sabbiose, protette da dune, macchia mediterranea, ambienti umidi e acquitrinosi. Dal corbezzolo alla ginestra spinosa, dal mirto al lentisco, dal rosmarino al timo l’habitat della flora presente.

In prossimità delle aree umide quali il canale Li Foggi, invece, è possibile sbirciare i colori dell’avifauna acquatica tra cui spicca il Cavaliere d’Italia. Per scoprire gli altri parchi naturali del Salento, leggi qui.

Se volete visitare il parco, qui alcune soluzioni per le vostre vacanze:

Sito web case vacanza -> https://www.villainpuglia.it/IT/affitti_vacanze/Gallipoli

Oppure chiedeteci informazioni:

email –> info@villesalento.it

Cellulari –> (+39) 392/0202233 – (+39) 328/4617633

Case vacanza, da oggi prenoti e paghi in criptovalute. Ecco come

23 Mar

Pagamenti in Euro? Non solo! Da oggi si cambia moneta e le tue vacanze puoi pagarle anche in criptovalute. Contanti, assegno o bonifico: ci sono tantissimi modi per far fronte alle spese della tua vacanza, ma forse non sai che da adesso puoi usare anche le criptovalute

Bitcoin, Ethereum o Ripple non saranno più solo oggetto di scambio nei mercati in Rete, ma vere e proprie monete per finanziare le tue vacanze. Sono sempre di più, infatti, le imprese che accettano questa nuova forma di pagamento, ormai in via di espansione.

Anche il turismo, settore dinamico che sa tenere il passo con le nuove tendenze, si apre alla nuova modalità di pagamento. Le criptovalute non sono più destinate esclusivamente alle transazioni di trading online, ma, al pari dell’Euro e delle altre monete nazionali, diventano strumenti per acquistare beni e servizi. Da oggi, quindi, avrai una possibilità in più per scegliere come pagare il tuo soggiorno in una casa vacanze e lo potrai fare direttamente dal tuo pc, seduto comodamente sul tuo divano, con un clic. 

COME AVVIENE IL PAGAMENTO – Se da tempo investi i tuoi risparmi in criptovalute oppure hai da poco aperto un conto su una delle piattaforme per fare trading online, adesso hai l’opportunità di procedere al pagamento per prenotare una villa per le tue vacanze. Basta inserire il codice del wallet a cui vuoi inviare il denaro, o in alternativa scansionarne il codice, con lo smartphone e confermare il tutto. Il pagamento è avvenuto e sei pronto per andare in vacanza!

CHI ACCETTA IL PAGAMENTO – Per ricevere i pagamenti in Bitcoin, o nelle altre criptovalute, è necessario possedere un wallet, ovvero un portafoglio al cui indirizzo i clienti invieranno il loro denaro virtuale. Binance è una delle piattaforme che permettono di registrarsi e creare un account con wallet per depositare valuta e accettare i pagamenti. Gli importi ricevuti possono essere mantenuti nella valuta originaria, oppure convertiti in Euro e trasmessi direttamente al conto corrente bancario tramite bonifico. 

CRIPTOVALUTE, COSA SONO? – Le criptovalute sono monete virtuali. La più famosa, il Bitcoin, è stata introdotta da un inventore anonimo conosciuto con il nome di Satoshi Nakamoto. I bitcoin, a differenza delle monete comunemente utilizzate nella quotidianità, non vengono emessi da una banca o da un’autorità centrale. Possono, però, essere usati da tutti e da qualunque parte del mondo per l’acquisto di qualsiasi bene o servizio (un’auto, una tv, ecc). Insieme alle altre valute come Dashcoin, Litecoin, Ethereum, Monero, Ripple, sono un trend in ascesa continua. Dopo il via libera di colossi come MasterCard e Visa, anche PayPal accetta i pagamenti in criptovalute. Sempre più persone, ormai, le acquistano e le utilizzano non solo per il trading. 

Noi di Ville Salento mettiamo a disposizione questa nuova forma di pagamento con le criptovalute per offrire ai nostri clienti un ventaglio completo di possibilità per poter prenotare il proprio soggiorno con la massima flessibilità e comodità. 

Da oggi, quindi, puoi prenotare la tua casa/villa vacanze pagando in criptovalute con un semplicissimo clic. Grazie al sistema di blockchain, inoltre, le criptovalute offrono un elevatissimo livello di trasparenza, garantendo la massima affidabilità e sicurezza nella transazione.

Per info sulle nostre case/ville vacanza, visitate i nostri siti:

Sito web case vacanza –> www.casesalento.com

Sito ville di pregio per vacanze –> www.villesalento.it

Oppure chiedeteci informazioni:

email –> info@villesalento.it

Cellulari –> (+39) 392/0202233 – (+39) 328/4617633

Natural oasis of Salento: the park of “Costa Otranto-Santa Maria di Leuca e bosco di Tricase”

21 Mar

The zinzuli (the stalactites) that give the name to the Grotta della Zinzulusa and the prehistoric pictograms of the Grotta dei Cervi are just some of the most famous destinations that the park contains, an expanse of over 3000 hectares that rises in one of the most spectacular stretches of the Salento coast, along the eastern side.

Established in 2006, the park falls within the territory of 12 coastal municipalities of Salento, from Otranto to Tricase, passing through Castro. This offers a variety of panoramas ranging from the crystal clear waters of the Adriatic, with stretches of high and rocky coast, to fields dotted with country walls.

On the road that leads from Tricase to the sea stands the “Vallonea of ​​the Hundred Knights”, an example of centuries-old oak unique in Western Europe.

The park’s flora is very rich and varied and includes numerous rarities, from the Leuca cornflower to the Alisso and from Giacomini’s Veccia to orchids. Without forgetting the expanses of sea fennel and salicornia fruticosa that cover the cliffs overlooking the sea. The monk seal made its last appearance in the region right here, while nourished colonies of bats inhabit the humid caverns of various caves. To find out other natural parks in Salento, read here.

For your vacation, you can stay in one of these holiday houses:

Holiday houses –> https://www.villainpuglia.it/EN/affitti_vacanze/Santa%20Cesarea%20Terme

For further information:

e-mail –> info@villesalento.it

phones –> (+39) 392/0202233 – (+39) 328/4617633

Oasi del Salento, il Parco “Costa Otranto – Santa Maria di Leuca e Bosco di Tricase”

20 Mar

Gli zinzuli (le stalattiti) che danno il nome alla Grotta della Zinzulusa e i pittogrammi preistorici della Grotta dei Cervi sono solo alcune delle mete più famose che racchiude il parco, una distesa di oltre 3000 ettari che sorge in uno dei tratti più spettacolari della costa salentina, lungo il litorale orientale.

Istituito nel 2006, il parco ricade nel territorio di ben 12 comuni costieri salentini, da Otranto fino a Tricase, passando per Castro. Questo offre una varietà dei panorami che vanno dalle acque cristalline dell’Adriatico, con tratti di costa alta e rocciosa, fino ai campi punteggiati di muretti delle campagne.

Sulla strada che da Tricase conduce verso il mare si erge la “Vallonea dei cento cavalieri”, esemplare di quercia plurisecolare unico in Europa occidentale.

Ricchissima e variegata, la flora del parco comprende numerose rarità, dal Fiordaliso di Leuca all’Alisso e dalla Veccia di Giacomini fino alle orchidee. Senza dimenticare le distese di finocchio marino e salicornia fruticosa che ricoprono le falesie a picco sul mare. La Foca monaca ha fatto proprio qui la sua ultima apparizione in territorio regionale, mentre nutrite colonie di chirotteri abitano gli antri umidi di diverse grotte. Per scoprire gli altri parchi naturali del Salento, leggi qui.

Per soggiornare nelle vicinanze, clicca qui

Sito web case vacanza -> https://www.villainpuglia.it/IT/affitti_vacanze/Santa%20Cesarea%20Terme

Oppure chiedeteci informazioni:

email –> info@villesalento.it

Cellulari –> (+39) 392/0202233 – (+39) 328/4617633

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: