Tag Archives: salento sotterraneo

Il Salento “sotterraneo”: la cripta del Duomo a Lecce

16 Apr

Al di là delle spiagge e del mare che rendono i panorami del Salento uno straordinario paradiso dal fascino esotico, la “Terra fra i due mari” nasconde dei luoghi segreti che raccontano di testimonianze artistiche e architettoniche preziose. Il Salento “sotterraneo” è un tour che vi presentiamo alla scoperta dei luoghi nascosti del Tacco d’Italia. Leggete qui per scoprire di più.

La cripta del Duomo a Lecce 

Composta da tre ampie navate, con pianta a croce greca e piccole volte a crociera sul soffitto, la Cripta poggia su ben 92 colonne alla cui sommità si possono ammirare capitelli finemente decorati. La cripta presenta caratteristiche tipiche dello stile dell’originaria struttura costruita dai Normanni nel XIV secolo per volere del Vescovo Roberto Volturio.

Lecce

Capoluogo salentino, Lecce è soprattutto la citta del Barocco dove lo stile architettonico permea l’intero centro storico con i suoi palazzi, chiese e monumenti. Imperdibile la piazza centrale (Piazza Sant’Oronzo) con la colonna dedicata al Santo Patrono e il Sedile. Incantevoli la Basilica di Santa Croce e il Duomo. Oltre alla cultura e all’arte, la città è un cuore pulsante grazie ai numerosi eventi e alla movida serale. 

Qui troverete qualche consiglio utile su dove dormire nel Salento:

sito web case vacanza–> www.casesalento.com

Sito ville di pregio per vacanze –> www.villesalento.it

email –> info@villesalento.it

Cellulari –> (+39) 392/0202233 – (+39) 328/4617633

Il Salento “sotterraneo”: la cripta della Cattedrale di Otranto

9 Apr

Al di là delle spiagge e del mare che rendono i panorami del Salento uno straordinario paradiso dal fascino esotico, la “Terra fra i due mari” nasconde dei luoghi segreti che raccontano di testimonianze artistiche e architettoniche preziose. Il Salento “sotterraneo” è un tour che vi presentiamo alla scoperta dei luoghi nascosti del Tacco d’Italia. Leggete qui per scoprire di più.

La cripta della Cattedrale

Si snoda nell’area sottostante dell’abside, del presbiterio e di parte dell’aula, ed è una miniatura della celebre Cisterna di Teodosio o della Moschea di Cordova. La cripta è costruita su 42 colonne, diverse per stile e qualità, che regalano all’ambiente un’atmosfera suggestiva. L’anno di origine risale all’XI secolo

Otranto

E’ un gioiello che si affaccia sulla costa Adriatica, a circa 40km da Lecce. Il dedalo di viuzze colorate che incornicia il centro storico custodisce il Castello Aragonese e la Cattedrale con il mosaico pavimentale di origine medievale. 

Qui troverete qualche consiglio utile su dove dormire nel Salento:

sito web case vacanza–> www.casesalento.com

Sito ville di pregio per vacanze –> www.villesalento.it

email –> info@villesalento.it

Cellulari –> (+39) 392/0202233 – (+39) 328/4617633

Il Salento “sotterraneo”: la cripta Madonna del Gonfalone a Tricase

2 Apr

Al di là delle spiagge e del mare che rendono i panorami del Salento uno straordinario paradiso dal fascino esotico, la “Terra fra i due mari” nasconde dei luoghi segreti che raccontano di testimonianze artistiche e architettoniche preziose. Il Salento “sotterraneo” è un tour che vi presentiamo alla scoperta dei luoghi nascosti del Tacco d’Italia. Leggete qui per scoprire di più.

Cripta Madonna del Gonfalone

Scavata nel tufo e risalente ai secoli IX–XI, fu un monastero italo– greco e poi una grangia dell’Abbazia di S. Maria de Amito. Il soffitto è sorretto da ben 19 pilastri e sulle pareti s’intravede una Vergine Addormentata.

Tricase

Situato a circa 40 km a sud di Lecce, il comune comprende le splendide località marine di Tricase Porto e Marina Serra. L’origine del nome è incerta: si ipotizza che sia dovuta all’unione di tre casali differenti oppure che il nome Tricase derivi da “inter casas”, vale a dire, un paese formatosi in mezzo ad altri casali.

Qui troverete qualche consiglio utile su dove dormire nel Salento:

sito web case vacanza–> www.casesalento.com

Sito ville di pregio per vacanze –> www.villesalento.it

email –> info@villesalento.it

Cellulari –> (+39) 392/0202233 – (+39) 328/4617633

Il Salento “sotterraneo”: Santa Maria della Croce a Casarano

26 Mar

Al di là delle spiagge e del mare che rendono i panorami del Salento uno straordinario paradiso dal fascino esotico, la “Terra fra i due mari” nasconde dei luoghi segreti che raccontano di testimonianze artistiche e architettoniche preziose. Il Salento “sotterraneo” è un tour che vi presentiamo alla scoperta dei luoghi nascosti del Tacco d’Italia. Leggete qui per scoprire di più.

Santa Maria della Croce

Tra i più antichi luoghi di culto cristiano, la chiesa fu edificata tra il V e il VI secolo in località Casaranello e possiede splendidi mosaici paleocristiani, come la volta stellata con croce di tessere d’oro sulla cupola e il colorato tappeto musivo a motivi zoomorfi e fitomorfi della volta a botte. Presenti anche meravigliosi affreschi bizantini e gotici.

Casarano

Comune di quasi 20 mila abitanti situato nel Salento sud-occidentale a circa 50 km da Lecce, Casarano affonda le sue origini romane nella storia e nella leggenda: si narra, infatti, che attorno al I secolo a.C., queste terre furono assegnate al centurione romano Caesar per meriti militari, conseguiti durante le guerre civili.

Qui troverete qualche consiglio utile su dove dormire nel Salento:

sito web case vacanza–> www.casesalento.com

Sito ville di pregio per vacanze –> www.villesalento.it

email –> info@villesalento.it

Cellulari –> (+39) 392/0202233 – (+39) 328/4617633

Il Salento “sotterraneo”: la cripta dei Santi Stefani a Vaste

19 Mar

Al di là delle spiagge e del mare che rendono i panorami del Salento uno straordinario paradiso dal fascino esotico, la “Terra fra i due mari” nasconde dei luoghi segreti che raccontano di testimonianze artistiche e architettoniche preziose. Il Salento “sotterraneo” è un tour che vi presentiamo alla scoperta dei luoghi nascosti del Tacco d’Italia. Leggete qui per scoprire di più.

Cripta dei Santi Stefani e Cripta di S. Maria degli Angeli

Nel Parco Archeologico di Vaste, nella roccia, a tre navate, la cripta, che deve il suo nome a una triplice raffigurazione di Santo Stefano, conserva varie raffigurazioni del primo martire della cristianità e affreschi databili tra il X e il XVI secolo, tra cui i ritratti di alcuni apostoli. 

A Poggiardo degna di nota è la cripta di S. Maria degli Angeli, i cui affreschi sono nel Museo in piazza Episcopo, tra cui la Madonna tra i due arcangeli. La cripta, resa fruibile nel 1929, ha forma basilicale, a tre navate che si concludono in altrettante absidi curve. La volta è sorretta da quattro pilastri ma due di questi sono crollati e ne rimangono i basamenti. Il pavimento è in terra battuta.

Poggiardo e Vaste – Situato nel Salento sud-orientale, Poggiardo dista circa 40 km da Lecce e comprende la frazione di Vaste, l’antica “Bastae”, centro messapico che dista solo pochi km dalla famosa Santa Cesarea Terme.

Qui troverete qualche consiglio utile su dove dormire nel Salento:

sito web case vacanza–> www.casesalento.com

Sito ville di pregio per vacanze –> www.villesalento.it

email –> info@villesalento.it

Cellulari –> (+39) 392/0202233 – (+39) 328/4617633

Il Salento “sotterraneo”: la cripta di San Salvatore a Giurdignano

12 Mar

Al di là delle spiagge e del mare che rendono i panorami del Salento uno straordinario paradiso dal fascino esotico, la “Terra fra i due mari” nasconde dei luoghi segreti che raccontano di testimonianze artistiche e architettoniche preziose. Il Salento “sotterraneo” è un tour che vi presentiamo alla scoperta dei luoghi nascosti del Tacco d’Italia. Leggete qui per scoprire di più.

Cripta di San Salvatore

È tra le più interessanti dell’area idruntina, risale al VII-X secolo, in origine completamente affrescata. Sull’abside centrale possiamo ammirare un affresco con una Madonna affiancata da due angeli. Il soffitto rivela il grande ingegno architettonico dei progettisti e riproduce ora un soffitto a cassettoni, ora una croce greca, ora una cupola. 

Giurdignano – Situato nel Salento orientale, a ridosso del Capo d’Otranto, il borgo  possiede una delle più grandi concentrazioni di dolmen e menhir d’Italia ed è per questo conosciuto come il giardino megalitico d’Italia.

Qui troverete qualche consiglio utile su dove dormire nel Salento:

sito web case vacanza–> www.casesalento.com

Sito ville di pregio per vacanze –> www.villesalento.it

email –> info@villesalento.it

Cellulari –> (+39) 392/0202233 – (+39) 328/4617633

Il Salento “sotterraneo”: la cripta del Crocefisso a Ugento

5 Mar
Cattedrale Santa Maria dell'Assunta

Al di là delle spiagge e del mare che rendono i panorami del Salento uno straordinario paradiso dal fascino esotico, la “Terra fra i due mari” nasconde dei luoghi segreti che raccontano di testimonianze artistiche e architettoniche preziose. Il Salento “sotterraneo” è un tour che vi presentiamo alla scoperta dei luoghi nascosti del Tacco d’Italia. Leggete qui per scoprire di più.

Ugento

Cripta del Crocefisso – È uno scrigno d’arte con pareti e soffitto totalmente affrescati. Particolari i disegni: grifoni, figure fantastiche e motivi vegetali si alternano fra scudi crociati neri, simbolo dei cavalieri Teutonici e scudi con croce rossa, dei Templari. Tra affreschi, datati XII-XVII secolo, anche la bella Madonna che stringe il Bambino con l’orecchino al lobo.

piazzetta di Ugento

Ugento – Situato a circa 60 km a sud di Lecce, la località è stata riconosciuta come città d’arte nel 2008 per le sue bellezze architettoniche, archeologiche ed ambientali. Con una costa di circa 12 km prevalentemente bassa e sabbiosa, Ugento vanta alcune fra le marine più belle del Salento come Torre San Giovanni, Torre Mozza e Lido Marini.

Qui troverete qualche consiglio utile su dove dormire nel Salento:

sito web case vacanza–> www.casesalento.com

Sito ville di pregio per vacanze –> www.villesalento.it

email –> info@villesalento.it

Cellulari –> (+39) 392/0202233 – (+39) 328/4617633

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: