Affitti brevi, se hai più di 4 alloggi è un’impresa. Ecco cosa cambia

21 Feb

 

Hai una casa al mare che vuoi affittare per le vacanze oppure un appartamento che non usi perché vivi lontano e vorresti metterlo in affitto per brevi periodi? Da quest’anno cambiano le regole: se hai più di 4 case, la tua attività è considerata un’impresa a tutti gli effetti. A deciderlo è l’emendamento al decreto Agosto (Dl 104/2020) votato al Senato e alla Camera lo scorso ottobre e che entra in vigore dal 2021.

IL NUOVO REGIME FISCALE – Chi si dedica al settore degli affitti brevi perché ha un immobile che non usa o perché vuole affittare online la casa al mare dei genitori o dei nonni da quest’anno dovrà fare attenzione al numero delle proprietà che gestisce. La norma prevede, infatti, che oltre la soglia dei quattro appartamenti l’attività viene considerata in forma di impresa. Tale regola vale anche se i contratti sono stipulati tramite agenti immobiliari o portali internet.

COSA CAMBIA – Con il nuovo regime fiscale, i locatori che hanno più di quattro immobili che destinano agli affitti brevi saranno considerati imprenditori perdendo, di fatto, la possibilità di applicare la cedolare secca del 21%. A questo, naturalmente, faranno seguito gli altri obblighi contabili, amministrativi e fiscali propri delle imprese, come, ad esempio, la necessità di aprire una partita Iva individuale o costituire una società.

L’emendamento di ottobre, dunque, applica un criterio quantitativo (e non qualitativo, come l’acquisizione di un ufficio, di dipendenti o l’offerta di servizi) alla definizione di impresa. Chi affitta più di quattro case in un anno è ritenuto un imprenditore, indipendentemente dal numero di notti o dal volume dei ricavi. 

IL PROVVEDIMENTO – L’emendamento al decreto Agosto (Dl 104/2020) è stato prima votato in commissione Bilancio al Senato e successivamente approvato da entrambe le Camere in Parlamento lo scorso ottobre. La norma di riferimento è l’articolo 4 del Dl 50/2017 che ha introdotto l’obbligo di ritenuta a carico degli intermediari – contestata e non applicata da Airbnb, Booking e altri portali– e che ha disciplinato la possibilità di applicare la cedolare secca del 21%, anche nei casi di sublocazioni brevi e “locazioni” effettuate dai comodatari.

L’obiettivo è quello di tutelare il consumatore (gli affittuari) e la concorrenza (gli albergatori e le strutture ricettive), contenendo il fenomeno delle locazioni brevi. Quest’ultime dimostrano un appeal sempre maggiore da parte dei vacanzieri, che vi trascorrono stupende esperienze di viaggio, risultando spesso preferite.

SE SEI PROPRIETARIO – Se hai una casa che vuoi affittare per le vacanze, compila questo form per contattare il nostro portale: possiamo creare un’ottima immagine digitale della tua proprietà, pubblicizzandola sui migliori mercati di riferimento ed assistendoti in tutti gli aspetti (sia operativi, che legali e fiscali).

Per ulteriori info

scrivici a info@villesalento.it

oppure chiamaci: (+39) 392/0202233 – (+39) 328/4617633

Protected unspoiled oasis, the natural parks of Salento

21 Feb

Lying in the sun for hours isn’t exactly the only work-out you planned to do on vacation? No problem! Sandy beaches and crystal clear sea water aren’t just the only beauties in Salento.

Kilometers and kilometers of coastline touch an uncontaminated territory full of natural riches. The scents and colors of the “Macchia Mediterranea” (the typical flora and fauna of these areas) are awaiting you for a unique sensory experience, where nature, in its raw state, will enchant you.

There are six natural parks in Salento, starting from Lecce up to the most extreme point of the Heel. Let’s go explore them in geographical order!

Bosco and Paludi di Rauccio Regional Natural Park is on the outskirts of Lecce, just 9 km from the Salento capital, and extends over 1596 hectares. Here, we find a beautiful holm oak forest, the sandy coast, some marshy areas where the short course of the Idume stands out, a basin and drainage channels.

“Le Cesine” Nature Reserve is close to Lecce as well, which is about 15 km away, on the Adriatic coast of Salento. The park extends for 620 hectares from the coast south of San Cataldo to Vernole and it is the oldest institution park dating back to 1980.

Porto Selvaggio and Palude del Capitano Regional Natural Park is located on the Ionian side of Salento. Extending over an area of ​​1100 hectares in the Nardò area, the park is characterized by a dense pine forest and has been affected by a series of reforestation interventions that began in the 1950s.

Isola di Sant’Andrea and Litorale di Punta Pizzo Regional Natural Park extends into the territory of Gallipoli, on the Ionian side. The park is home to the only breeding colony of the Corsican Gull.

The Regional Natural Park “Litorale di Ugento” is the most recent to be established (2007) and one of the most interesting and precious areas of the Salento Peninsula, for its naturalistic, historical and landscape value. It covers about 1600 hectares and is characterized by a high variety of natural environments.

Costa Otranto – Santa Maria di Leuca and Bosco di Tricase Regional Natural Park, established in 2006, covers an area of ​​over 3 thousand hectares and affects 12 municipalities in Salento, from Otranto to Tricase, passing through Castro. Breathtaking views along the eastern coast of Salento characterize the park, from the Grotta della Zinzulusa to the Grotta dei Cervi with the pictograms of the prehistoric era.

If you’re looking for a holiday house for your stay in Salento, click below:

Holiday houses –> www.casesalento.com   

Holiday villas –> www.villesalento.it             

For further information:

e-mail –> info@villesalento.it

phones –> (+39) 392/0202233 – (+39) 328/4617633

Oasi incontaminate, il Salento e i parchi naturali

20 Feb

Sdraiarsi al sole per ore e ogni tanto rinfrescarsi con l’acqua di mare non è esattamente l’unica attività fisica che avete in mente fare in vacanza? Nessun problema! Distese di sabbia fine e mare dai toni azzurro-verdi sono solo uno dei tanti aspetti della bellezza del Salento.

Chilometri e chilometri di costa lambiscono un territorio incontaminato e pieno di ricchezze naturali. I profumi e i colori della macchia mediterranea e la fauna tipica di queste zone vi aspettano per un’esperienza sensoriale unica, dove la natura, allo stato grezzo, saprà incantarvi.

Sono sei i parchi naturali che si contano nel Salento, partendo da Lecce fino ad arrivare al punto più estremo del Tacco. Andiamo ad esplorarli per ordine geografico!

Il Parco naturale regionale Bosco e Paludi di Rauccio è alle porte di Lecce, ad appena 9 km dal capoluogo salentino, e si estende per 1596 ettari. Qui, troviamo un bellissimo bosco di lecci, il litorale sabbioso, alcune aree paludose dove spicca il breve corso dell’Idume, un bacino e canali di bonifica. 

La Riserva Naturale “Le Cesine” è sempre in prossimità di Lecce, da cui dista circa 15 km, sul litorale adriatico del Salento. Il parco si estende per 620 ettari dalla costa a sud di San Cataldo fino a Vernole ed è il parco di istituzione più antica risalente al 1980

Il Parco naturale regionale Porto Selvaggio e Palude del Capitano sorge sul lato ionico del Salento. Esteso su un’area di 1100 ettari nel territorio di Nardò, il Parco è caratterizzato da una fitta pineta ed è stato interessato da una serie di interventi di riforestazione iniziati negli anni ’50.

Il Parco Naturale Regionale Isola di Sant’Andrea e Litorale di Punta Pizzo si estende nel territorio di Gallipoli, sempre sul versante ionico. Il parco ospita l’unica colonia nidificante del Gabbiano corso.

Il Parco naturale regionale “Litorale di Ugento” è il più recente di istituzione (2007) ed una delle zone più interessanti e preziose della Penisola Salentina, per valore naturalistico, storico e paesaggistico. Si estende per circa 1600 ettari ed è caratterizzato da una elevata varietà di ambienti naturali.

Il Parco naturale regionale Costa Otranto – Santa Maria di Leuca e Bosco di Tricase, istituito nel 2006, si estende per una superficie di oltre 3mila ettari e interessa ben 12 comuni salentini, da Otranto a Tricase, passando per Castro. Panorami mozzafiato lunga la costa orientale del Salento caratterizzano il parco, dalla Grotta della Zinzulusa alla Grotta dei Cervi con i pittogrammi di era preistorica.

Per prenotare un soggiorno nel Salento, dai un’occhiata qui:

Sito web case vacanza –> www.casesalento.com

Sito ville di pregio per vacanze –> www.villesalento.it

Oppure chiedeteci informazioni:

email –> info@villesalento.it

Cellulari –> (+39) 392/0202233 – (+39) 328/4617633

Things to do on holidays in Salento in April

14 Feb

Days that get longer, Easter holidays, milder air. Still not enough to convince you to come on holiday in Salento in April? So, get ready to read the other reasons below!

The most of you would associate Salento with the word sea and beaches, and therefore summer, but this is not exactly right. The extreme strip of Italy facing East has been for centuries a crossroads between two worlds and still today retains the signs of this geopolitical feature in architecture, monuments, food and culture.

For this reason, Salento is a land to be discovered in all seasons, starting from Spring, when the climate grants a perfect respite from the cold of winter and the heat of summer.

THE NATURAL LANDSCAPES – The breathtaking views of the coast, bathed by two seas, the Ionian to the west and the Adriatic to the east, are the ideal location for diving and sunbathing, but not only. Exploring Salento through walking or cycling routes will give you a unique experience in contact with nature.

The colors and scents of the “Macchia Mediterranea” (typical local vegetation), the majesty of the holm oak and pine forests and the enchantment of the fauna will leave you speechless. We highly recommend a visit to the natural parks or the walking and cycling routes along the “Via Francigena”.

THE MONUMENTS – Not only Baroque. Lecce, the capital of Salento, is the best known expression in the south of the 17th century artistic movement: Basilica of Santa Croce, the Cathedral, Piazza Sant’Oronzo and the numerous churches are the jewels kept in the old town.

But Salento also preserves numerous artistic traces of other historical moments. The Cathedral of Santa Caterina d’Alessandria in Galatina is one of the most famous examples of Gothic art in Puglia. And again, the Cathedral of Otranto, testimony of Romanesque art, houses the precious floor mosaic dating back to the Middle Ages. Gallipoli, the pearl of the Ionian Sea, encloses an old town full of references to the East.

GASTRONOMY – The cultural richness of Salento also passes through the culinary tradition, a real art. “Sagne ‘ncannulate”, “Ciceri e tria”, “Orecchiette con le cime di rapa” and “Tajeddrha” are the names of some typical dishes that we recommend to taste once you are here.

The fame of products such as “Pasticciotto” (a shortcrust pastry filled with custard), “Rustico” (tasty round-shaped snack of puff pastry with bechamel sauce, tomato and mozzarella sauce) and “Frise” (rings of toasted bread baked) has exceeded the borders of the region. The tradition of wines is also renowned: from Primitivo to Negroamaro and Salice Salentino.

Here, some tips for your stay in Salento:

Holiday houses –> https://www.villainpuglia.it/EN/Home

Holiday villas –> https://www.villesalento.it/index.html#/

For further information:

e-mail –> info@villesalento.it

phones –> (+39) 392/0202233 – (+39) 328/4617633

In vacanza nel Salento ad Aprile, ecco cosa fare

13 Feb

Gli orologi spostati di 60 minuti in avanti rispetto all’ora solare, le festività di Pasqua, l’aria più mite. Non è ancora abbastanza per venire in vacanza nel Salento ad Aprile? Allora, prendete carta e penna e segnate gli altri validi motivi che stiamo per elencarvi!

I meno attenti associeranno il Salento alla parola mare e spiagge, e, dunque, estate, ma non è esattamente così. L’estremo lembo d’Italia che si affaccia verso Oriente è stato per secoli crocevia fra due mondi e di questa caratteristica geopolitica conserva ancora oggi i segni nell’architettura, nei monumenti, nel cibo e nella cultura.

Per questo motivo, il Salento è terra da scoprire in tutte le stagioni, a partire dalla Primavera, quando il clima concede una tregua perfetta dal freddo dell’inverno e dalla calura estiva.

I PAESAGGI NATURALI – I panorami mozzafiato della costa, bagnata da due mari, a ovest lo Ionio e a est l’Adriatico, sono la location ideale per tuffi e tintarelle, ma non solo. Esplorare il Salento attraverso itinerari a piedi o percorsi cicloturistici vi regalerà un’esperienza irripetibile a contatto con la natura.

I colori e i profumi della macchia mediterranea, la maestosità delle leccete e delle pinete e l’incanto della fauna vi lasceranno a bocca aperta. Consigliatissime le visite ai parchi naturali oppure i percorsi a piedi e in bici lungo la via Francigena.

I MONUMENTI – Non solo Barocco. Lecce, il capoluogo salentino, è l’espressione più nota a Sud della corrente artistica del ‘600: la Basilica di Santa Croce, il Duomo, piazza Sant’Oronzo e le numerosissime chiese sono i gioielli custoditi nel centro storico della città. 

Ma il Salento conserva anche numerose tracce artistiche di altri momenti storici. La cattedrale di Santa Caterina d’Alessandria a Galatina è uno degli esempi più celebri dell’arte gotica in Puglia. E ancora, la Cattedrale di Otranto, testimonianza dell’arte romanica, custodisce il prezioso mosaico pavimentale risalente al Medioevo. Gallipoli, la perla dello Ionio, racchiude un centro storico ricco di richiami verso Oriente.

GASTRONOMIA – La ricchezza culturale del Salento passa anche per la tradizione culinaria, vera e propria arte dalle radici profonde. “Sagne ‘ncannulate”, “Ciceri e tria”, “Orecchiette con le cime di rapa” e “Tajeddrha” sono i nomi di alcuni piatti tipici che segnaliamo alle buone forchette.

Ormai fuori i confini della regione la fama di prodotti come il pasticciotto (dolce di pasta frolla ripieno di crema pasticcera); il rustico (gustoso snack dalla forma rotonda di pasta sfoglia con besciamella, salsa di pomodoro e mozzarella), e le frise (anelli di pane biscottato). Rinomata anche la tradizione dei vini: dal Primitivo al Negroamaro e al Salice Salentino.

Per le vostre vacanze, potete trovare ville e case per tutti i gusti qui:

Sito web case vacanza –> www.casesalento.com

Sito ville di pregio per vacanze –> www.villesalento.it

Oppure chiedeteci informazioni:

email –> info@villesalento.it

Cellulari –> (+39) 392/0202233 – (+39) 328/4617633

Tourism 2021, people are ready to travel!

7 Feb

Most people are ready to travel, while the other half are starting to plan their next holidays. The picture, offered by a recent eDreams study, is encouraging.

Italians also know well how they will want to spend their holidays in 2021. Local tourism, cleanliness of the environment, eco-sustainability are what travelers are looking for.

Let’s see the numbers in detail:

READY TO TRAVEL – 48% of Italians have already started planning holidays, while the remaining 32% are planning to do it so soon. At the thought of leaving, 47% of the sample said they were eager to leave in 2021.

WHERE TO GO – Local destinations prevail over long distances. People tend to stay in Italy, and prefer to travel by car. 42% of Italians prefer seaside resorts, followed by holidays dedicated to outdoor sports (21%), art city tours (17%) and wellness breaks (9%).

WHERE TO STAY – Villas with pools or holiday houses near the beaches are the favorite places to spend the holidays. Stays in environments for exclusive use for a small group of people and with high sanitation standards eliminate the risks and make people feel safer to move. All without giving up the comforts of a holiday.

CANCELLATION POLICIES – The flexibility in cancellation terms in case of unforeseen events related to the health emergency encourages tourists to book. For 69% of people, in fact, the guarantee of a refund / voucher in case of missed departure is an incentive.

MEN vs WOMEN – The demographic data on the difference in behavior at the gender level is interesting: men appear more fearful about leaving than women. Women, on the other hand, (71% vs 67%) pay more attention to bookings that guarantee a refund for travel cancellation.

YOUTH vs ADULTS – The study shows greater tranquility in facing the journey which is directly proportional to the age group. Travelers over 55 (8%) say they don’t need many guarantees to leave.

If you have read this article and share the behaviors of travelers 2021, click below to find solutions that offer the guarantees and security you are looking for:

Holiday houses –> https://www.villainpuglia.it/EN/Home   

Holiday villas –> https://www.villesalento.it/index.html#/     

For further information:

e-mail –> info@villesalento.it

phones –> (+39) 392/0202233 – (+39) 328/4617633

Turismo 2021, italiani pronti a partire!

6 Feb

Che anno sarà il 2021? Come è cambiato il turismo dopo la scorsa stagione?  E gli italiani sono pronti a viaggiare? Ecco alcuni numeri per capire cosa ci aspetta! 

Buona parte degli italiani è già con la valigia in mano, mentre l’altra metà comincia a programmare le prossime vacanze. Il quadro, offerto da un recente studio di eDreams, è alquanto incoraggiante.

Voglia di partire e non solo. Gli italiani sanno bene anche come vorranno trascorrere le vacanze nel 2021. Turismo di prossimità, pulizia degli ambienti, eco-sostenibilità quello che cercano i viaggiatori.

Vediamo i numeri nel dettaglio: 

VIA ALLE FERIE – Il 48% degli italiani avrebbe già iniziato a pianificare le vacanze, mentre il restante 32% sta pensando di farlo a breve. Al pensiero di spostarsi, il 47% del campione si dichiara tranquillo all’idea di partire nel 2021.

DOVE ANDARE – Le mete a corto raggio hanno la meglio sulle lunghe distanze. Si tende a restare in Italia, preferendo gli spostamenti in macchina. Il 42% degli italiani preferisce le località di mare, seguite da vacanze dedicate a sport all’aria aperta (21%), tour in città d’arte (17%) e wellness break (9%).

DOVE SOGGIORNARE – Le ville con piscina o le case indipendenti vicino alle spiagge sono i luoghi preferiti per trascorrere le ferie. Soggiorni in ambienti ad uso esclusivo per un gruppo ristretto di persone e con standard di igienizzazione elevati azzera i rischi e fa sentire gli italiani più sicuri di spostarsi. Il tutto senza rinunciare ai comfort della vacanza.

POLITICHE DI CANCELLAZIONE – La flessibilità nei termini di cancellazione in caso di imprevisti legati all’emergenza sanitaria incoraggia i turisti a prenotare. Per il 69% dei nostri connazionali, infatti, la garanzia di un rimborso/voucher in caso di mancata partenza è un incentivo.

UOMINI vs DONNE – Interessante il dato demografico sulla differenza di comportamento a livello di genere: gli uomini appaiono più timorosi riguardo alla partenza, rispetto alle donne. Il gentil sesso, invece, (71% vs 67%) presta maggior attenzione alle prenotazioni che garantiscano un rimborso per annullamento del viaggio.

GIOVANI vs ADULTI – Anche il dato anagrafico offre spunti di riflessione. Dallo studio, infatti, emerge una maggiore tranquillità ad affrontare il viaggio che è direttamente proporzionale alla fascia d’età. I viaggiatori over 55 (8%) affermano di non necessitare di molte garanzie per partire. 

Se hai letto questo articolo e condividi i comportamenti dei viaggiatori 2021, qui sotto troverai soluzioni che offrono le garanzie e la sicurezza che cerchi:

Sito web case vacanza –> www.casesalento.com

Sito ville di pregio per vacanze –> www.villesalento.it

Oppure chiedeteci informazioni:

email –> info@villesalento.it

Cellulari –> (+39) 392/0202233 – (+39) 328/4617633

Holidays 2021: Spaniards prefer Italy, the analysis from Google Trend

31 Gen

Spaniards, Turks and Saudis have never dreamt of Italy as much as this year. This is the data that emerges from Google searches on the destinations most searched for by users for the next holidays. From the analysis of the trends it appears not only that the world tourist population firmly wants to return to travel, but also that it already knows where they want to go.

It seems, in fact, that the desire to travel is stronger than before, for the search for the words “2021 holiday” has jumped by 124% since last March. The data, put together by Kuoni, an international tour operator, tells us a lot about next season’s trending destinations, chosen from 131 countries around the world. The picture that emerges is a completely new imaginary geographic map, where origins, languages ​​and cultures cross and mix.

Most travelers have already a clear idea about which destination to choose for their next holidays, when they will return to travel even outside their national and continental borders. Italy is the favorite destination of Turks, Spaniards and Saudis. While the Italians dream of exotic places like the Maldives, together with Poles, British, Romanians and Bulgarians.

Remaining among the Europeans: the French want to go to Belgium, the inhabitants of the Czech Republic are looking for an escape to Zanzibar, the Finns to Norway and the Norwegians to Australia. Looking beyond the continent: the Russians prefer Mexico, the Mexicans prefer Qatar and the Qataris prefer Sri Lanka. The Americans will choose Japan, while the Australians are looking forward to landing in Fiji. Pakistanis, Indians and Libyans are targeting the UAE. The New Zealanders want Bali and the Brazilians will go to Aruba.

Remaining within the national borders, however, Italians will choose to move with their own vehicle and the seaside reso and the beaches will remain the most popular destinations. Therefore, if you dream of paradisiacal landscapes of fine white sand and crystal clear sea, but you do not want to go to the other side of the world, Salento is the exotic destination close to you.

Find out our options here:

Holiday houses –> https://www.villainpuglia.it/EN/Home 

Holiday villas –> https://www.villesalento.it/index.html#/     

For further information:

e-mail –> info@villesalento.it

phones –> (+39) 392/0202233 – (+39) 328/4617633

Vacanze 2021: gli spagnoli preferiscono l’Italia, i dati di Google Trend

30 Gen

Spagnoli, turchi e sauditi non hanno mai desiderato l’Italia quanto quest’anno. Ce lo dicono ricerche di Google sulle destinazioni più cercate dagli utenti per le prossime vacanze. Dall’analisi delle tendenze risulta non solo che la popolazione turistica mondiale vuole fermamente ritornare a viaggiare, ma anche che sappia già dove voglia andare. 

Non solo. Pare, infatti, che la volontà di spostarsi sia più forte di prima, dal momento che a livello internazionale la ricerca delle parole “2021 holiday” ha avuto un balzo del 124% da marzo scorso. I dati, messi insieme da Kuoni, operatore turistico internazionale, ci dicono molto sulle destinazioni di tendenza della prossima stagione, scelte tra 131 Paesi nel mondo. Il quadro che ne esce è una cartina geografica immaginaria completamente inedita, dove provenienze, lingue e culture si incrociano e si mescolano. 

In molti hanno già le idee chiare su quale meta scegliere per le prossime vacanze, quando si tornerà a viaggiare anche fuori dai propri confini nazionali e continentali. Il Bel Paese è la meta preferita da turchi, spagnoli e sauditi. Mentre gli italiani sognano posti esotici come le Maldive, accompagnati da polacchi, britannici, romeni e bulgari.

Restando fra gli europei: i francesi vogliono andare in Belgio, gli abitanti della Repubblica Ceca sono alla ricerca di una fuga a Zanzibar, i finlandesi in Norvegia e i norvegesi in Australia. Guardando fuori dal Continente: i russi prediligono il Messico, i messicani il Qatar e qatarioti lo Sri Lanka. Gli americani sceglieranno il Giappone, mentre gli australiani non vedono l’ora di sbarcare alle Fiji. Pakistani, indiani e libici sono indirizzati sugli Emirati Arabi. I neozelandesi vogliono Bali e i brasiliani andranno ad Aruba.

Restando nei confini nazionali, invece, gli italiani sceglieranno di muoversi con un mezzo proprio e il mare e le spiagge resteranno le mete più ambite. Se sognate, dunque, paesaggi paradisiaci di sabbia bianca e fine e mare cristallino, ma non avete voglia di andare dall’altra parte del mondo il Salento è la meta “esotica” a portata di mano.

Scopri qui, le nostre proposte:

Sito web case vacanza –> www.casesalento.com

Sito ville di pregio per vacanze –> www.villesalento.it

Oppure chiedeteci informazioni:

email –> info@villesalento.it

Cellulari –> (+39) 392/0202233 – (+39) 328/4617633

Post-pandemic tourism, the new trends for the 2021

24 Gen

Italian, clean and sustainable. It is not the slogan for a commercial product made in Italy, but the trend for the 2021 holiday. Domestic tourism, longer and “slower” holidays and greater attention for cleaning. These are the characteristics sought by travelers for the next vacation.

The health emergency, which has profoundly changed our daily habits, has not spared even the tourism field.People have returned to travel but they think about vacation in a more sustainable way: closer destinations, longer stays and in healthier and cleaner environments. These are the trends that emerge from some reports from Skyscanner and Booking.com.

DOMESTIC TOURISM – Confirming the trend of last March / April, domestic tourism is on a constantly growing trajectory, confirming the change in habits. Italians prefer closer destinations, also because they are easier to reach by car.

LONG STAY – Skyscanner report highlights this trend. And if it is true that the increase in one-way travel in March 2020 was justified by the need to reunite with loved ones, in recent months the trend has continued to rise.

Why? Because people are starting to combine holidays and smartworking: with the possibility of enjoying quality time with loved ones, without neglecting work. Find out how here.

BOOKING – Many travelers are willing to book even within a month of departure. Furthermore, more flexible cancellation policies favor bookings because they make travelers feel safer even in the event of unforeseen events.

CLEANING – Attention for well cleaned spaces ha increased. An element, that of hygiene, already emerged from the TripAdvisor report last June and strengthened by that of Booking.com. On the portals there was a considerable increase (of over 60%) in the use of terms, in the research phase, of a structure such as “clean” and “hygiene”.

villa code m850

SUSTAINABILITY – A review of old habits also reflects in terms of sensitivity to our planet. Yes to the road trip by car, instead of traveling by plane. Yes to a slower tourism, no to “hit and run” destinations.

Italy, with the richness of its landscapes and its cultural, architectural and cultural traditions, will thank you!

Flexible cancellation policies in case of new restrictions, high cleaning standards and extra services in order to live a unique sensory experience. Choose your ideal holiday house/villa for your 2021 vacation in Salento, here

Holiday houses –> https://www.villainpuglia.it/EN/Home

Holiday villas –> https://www.villesalento.it/index.html#/

For further information:

e-mail –> info@villesalento.it

phones –> (+39) 392/0202233 – (+39) 328/4617633

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: