Tag Archives: salento

Salento, things to do if you’re here on holidays in May

11 Apr

Mild temperatures, long days and good weather: May is the prelude to summer. So what could be better than anticipating your holidays and visiting Salento?

Questo slideshow richiede JavaScript.

For those who dream of the beach and the sea, they could enjoy the most enchanting places without the overcrowding. In May, apart from sunbathing, there are a lot of things to do for those who’d like to know better the traditions of this land. Continua a leggere

Salento, cosa fare se siete in vacanza a Maggio

10 Apr

Temperature miti, giornate lunghe e bel tempo: Maggio è il preludio dell’estate. Cosa c’è di meglio, quindi, di anticipare le vacanze e visitare il Salento?

Questo slideshow richiede JavaScript.

Chi sogna un soggiorno tutto spiagge e mare potrà godersi i posti più incantevoli. Oltre alla tintarella, però, a Maggio, ci sono un sacco di cose da fare per chi vuole conoscere e vivere da vicino le tradizioni di questa terra.

Tour enogastronomici e percorsi cicloturistici a contatto con la natura sono alcune delle attività che amerete fare se venite in vacanza nel Salento a maggio.

Le temperature ancora non troppo calde vi permetteranno inoltre di fare delle escursioni alla scoperta dei parchi naturali del Salento. E così, dopo un tuffo nelle acque cristalline potete perdervi nel verde della Macchia Mediterranea e osservare specie di fiori e animali che crescono sul territorio.

Raccomandiamo anche le visite ai borghi di Corigliano D’Otranto e Specchia, comuni insigniti della “Bandiera Arancione” del Touring Club Italiano.

Lecce, il capoluogo barocco, merita una visita anche in questa stagione. Con le sue bellezze architettoniche disseminate per il centro storico della città, la capitale del Barocco vi regalerà dei percorsi inediti fra chiese, monumenti e stradine impreziosite da piccoli negozi di artigianato e locali.

Lecce

 

Per informazioni su dove alloggiare, vi consigliamo alcune ville/case vacanze ideali per il vostro soggiorno:

sito web case vacanza–> www.casesalento.com

Sito ville di pregio per vacanze –> www.villesalento.it

email –> info@villesalento.it

Cellulari –> (+39) 392/0202233 – (+39) 328/4617633

Natural oasis of Salento: the park of “Isola di Sant’Andrea e Litorale di Punta Pizzo”

28 Mar

The “Isola di Sant’Andrea and Litorale di Punta Pizzo Regional Natural Park”, established in 2006, includes the southern territory of Gallipoli (Punta Pizzo) and the nearby island of Sant’Andrea, where there is a nesting colony of the Corsican gull, unique in all Italy.

The island, with a diameter of only 4.5 km, has no headlands and is easily exposed to the elements of the sea. During the winter season, the central part, being below sea level, remains covered with water.

The coast of Punta Pizzo looks like an environmental mosaic composed of sandy expanses, protected by dunes, local typical vegetation (Macchia Mediterranea), wet and marshy environments. From the strawberry tree to the spiny broom, from myrtle to mastic, from rosemary to thyme, the habitat of the present flora.

In the vicinity of wetlands such as the Li Foggi canal, however, it is possible to peek at the colors of the aquatic avifauna, among which the Knight of Italy stands out. To find out other natural parks of Salento, read here.

For your vacation, you can stay in one of these holiday houses:

Holiday houses –> https://www.villainpuglia.it/EN/affitti_vacanze/Gallipoli

For further information:

e-mail –> info@villesalento.it

phones –> (+39) 392/0202233 – (+39) 328/4617633

Oasi del Salento, il Parco “Isola di Sant’Andrea e Litorale di Punta Pizzo”

27 Mar

Il Parco Naturale Regionale Isola di Sant’Andrea e Litorale di Punta Pizzo, istituito nel 2006, comprende il territorio sud di Gallipoli (Punta Pizzo) e la vicina isola di Sant’Andrea, dove è presente una colonia nidificante del Gabbiano corso, unica in tutta Italia.

L’isola, con un diametro di soli 4,5 km, è priva di promontori e facilmente esposta alle intemperie del mare. Durante la stagione invernale, la parte centrale, essendo sotto il livello del mare, resta coperta d’acqua.

Il litorale di Punta Pizzo si presenta come un mosaico ambientale composto da distese sabbiose, protette da dune, macchia mediterranea, ambienti umidi e acquitrinosi. Dal corbezzolo alla ginestra spinosa, dal mirto al lentisco, dal rosmarino al timo l’habitat della flora presente.

In prossimità delle aree umide quali il canale Li Foggi, invece, è possibile sbirciare i colori dell’avifauna acquatica tra cui spicca il Cavaliere d’Italia. Per scoprire gli altri parchi naturali del Salento, leggi qui.

Se volete visitare il parco, qui alcune soluzioni per le vostre vacanze:

Sito web case vacanza -> https://www.villainpuglia.it/IT/affitti_vacanze/Gallipoli

Oppure chiedeteci informazioni:

email –> info@villesalento.it

Cellulari –> (+39) 392/0202233 – (+39) 328/4617633

Oasi naturali del Salento: “Le Cesine”

27 Feb

Spiagge di sabbia e mare con fondale digradante caratterizzano la Riserva Naturale “Le Cesine”, che si estende per 620 ettari lungo la costa adriatica a sud di San Cataldo, fino a Vernole. E’ il parco di istituzione più antica (1980) ed è perfetto per praticare “birdwatching”. Qui, infatti, gli uccelli, soprattutto quelli acquatici, vi sostano lungo le rotte migratorie.

All’interno del parco troviamo una vasta pineta con aree umide con grandi acquitrini. Nella riserva ci sono due stagni separati dal mare da dune, “Pantano Grande” e “Salapi”, che sopravvivono grazie a falde sotterrane e all’acqua piovana.

Tante le specie di uccelli che sostano su questi stagni. “Armati” di binocolo e di pazienza sarà possibile ammirare, dagli appositi rifugi in legno, specie come il fenicottero, il germano reale, il falco di palude e il falco pescatore, l’airone pellegrino, il pellicano. Per conoscere gli altri parchi naturali del Salento, leggi qui.

Per le vostre vacanze, potete soggiornare in una di queste case:

Sito web case vacanza –> https://www.villainpuglia.it/IT/affitti_vacanze/San%20Foca

Oppure chiedeteci informazioni:

email –> info@villesalento.it

Cellulari –> (+39) 392/0202233 – (+39) 328/4617633

Protected unspoiled oasis, the natural parks of Salento

21 Feb

Lying in the sun for hours isn’t exactly the only work-out you planned to do on vacation? No problem! Sandy beaches and crystal clear sea water aren’t just the only beauties in Salento.

Kilometers and kilometers of coastline touch an uncontaminated territory full of natural riches. The scents and colors of the “Macchia Mediterranea” (the typical flora and fauna of these areas) are awaiting you for a unique sensory experience, where nature, in its raw state, will enchant you.

There are six natural parks in Salento, starting from Lecce up to the most extreme point of the Heel. Let’s go explore them in geographical order!

Bosco and Paludi di Rauccio Regional Natural Park is on the outskirts of Lecce, just 9 km from the Salento capital, and extends over 1596 hectares. Here, we find a beautiful holm oak forest, the sandy coast, some marshy areas where the short course of the Idume stands out, a basin and drainage channels.

“Le Cesine” Nature Reserve is close to Lecce as well, which is about 15 km away, on the Adriatic coast of Salento. The park extends for 620 hectares from the coast south of San Cataldo to Vernole and it is the oldest institution park dating back to 1980.

Porto Selvaggio and Palude del Capitano Regional Natural Park is located on the Ionian side of Salento. Extending over an area of ​​1100 hectares in the Nardò area, the park is characterized by a dense pine forest and has been affected by a series of reforestation interventions that began in the 1950s.

Isola di Sant’Andrea and Litorale di Punta Pizzo Regional Natural Park extends into the territory of Gallipoli, on the Ionian side. The park is home to the only breeding colony of the Corsican Gull.

The Regional Natural Park “Litorale di Ugento” is the most recent to be established (2007) and one of the most interesting and precious areas of the Salento Peninsula, for its naturalistic, historical and landscape value. It covers about 1600 hectares and is characterized by a high variety of natural environments.

Costa Otranto – Santa Maria di Leuca and Bosco di Tricase Regional Natural Park, established in 2006, covers an area of ​​over 3 thousand hectares and affects 12 municipalities in Salento, from Otranto to Tricase, passing through Castro. Breathtaking views along the eastern coast of Salento characterize the park, from the Grotta della Zinzulusa to the Grotta dei Cervi with the pictograms of the prehistoric era.

If you’re looking for a holiday house for your stay in Salento, click below:

Holiday houses –> www.casesalento.com   

Holiday villas –> www.villesalento.it             

For further information:

e-mail –> info@villesalento.it

phones –> (+39) 392/0202233 – (+39) 328/4617633

Oasi incontaminate, il Salento e i parchi naturali

20 Feb

Sdraiarsi al sole per ore e ogni tanto rinfrescarsi con l’acqua di mare non è esattamente l’unica attività fisica che avete in mente fare in vacanza? Nessun problema! Distese di sabbia fine e mare dai toni azzurro-verdi sono solo uno dei tanti aspetti della bellezza del Salento.

Chilometri e chilometri di costa lambiscono un territorio incontaminato e pieno di ricchezze naturali. I profumi e i colori della macchia mediterranea e la fauna tipica di queste zone vi aspettano per un’esperienza sensoriale unica, dove la natura, allo stato grezzo, saprà incantarvi.

Sono sei i parchi naturali che si contano nel Salento, partendo da Lecce fino ad arrivare al punto più estremo del Tacco. Andiamo ad esplorarli per ordine geografico!

Il Parco naturale regionale Bosco e Paludi di Rauccio è alle porte di Lecce, ad appena 9 km dal capoluogo salentino, e si estende per 1596 ettari. Qui, troviamo un bellissimo bosco di lecci, il litorale sabbioso, alcune aree paludose dove spicca il breve corso dell’Idume, un bacino e canali di bonifica. 

La Riserva Naturale “Le Cesine” è sempre in prossimità di Lecce, da cui dista circa 15 km, sul litorale adriatico del Salento. Il parco si estende per 620 ettari dalla costa a sud di San Cataldo fino a Vernole ed è il parco di istituzione più antica risalente al 1980

Il Parco naturale regionale Porto Selvaggio e Palude del Capitano sorge sul lato ionico del Salento. Esteso su un’area di 1100 ettari nel territorio di Nardò, il Parco è caratterizzato da una fitta pineta ed è stato interessato da una serie di interventi di riforestazione iniziati negli anni ’50.

Il Parco Naturale Regionale Isola di Sant’Andrea e Litorale di Punta Pizzo si estende nel territorio di Gallipoli, sempre sul versante ionico. Il parco ospita l’unica colonia nidificante del Gabbiano corso.

Il Parco naturale regionale “Litorale di Ugento” è il più recente di istituzione (2007) ed una delle zone più interessanti e preziose della Penisola Salentina, per valore naturalistico, storico e paesaggistico. Si estende per circa 1600 ettari ed è caratterizzato da una elevata varietà di ambienti naturali.

Il Parco naturale regionale Costa Otranto – Santa Maria di Leuca e Bosco di Tricase, istituito nel 2006, si estende per una superficie di oltre 3mila ettari e interessa ben 12 comuni salentini, da Otranto a Tricase, passando per Castro. Panorami mozzafiato lunga la costa orientale del Salento caratterizzano il parco, dalla Grotta della Zinzulusa alla Grotta dei Cervi con i pittogrammi di era preistorica.

Per prenotare un soggiorno nel Salento, dai un’occhiata qui:

Sito web case vacanza –> www.casesalento.com

Sito ville di pregio per vacanze –> www.villesalento.it

Oppure chiedeteci informazioni:

email –> info@villesalento.it

Cellulari –> (+39) 392/0202233 – (+39) 328/4617633

Turismo 2021, italiani pronti a partire!

6 Feb

Che anno sarà il 2021? Come è cambiato il turismo dopo la scorsa stagione?  E gli italiani sono pronti a viaggiare? Ecco alcuni numeri per capire cosa ci aspetta! 

Buona parte degli italiani è già con la valigia in mano, mentre l’altra metà comincia a programmare le prossime vacanze. Il quadro, offerto da un recente studio di eDreams, è alquanto incoraggiante.

Voglia di partire e non solo. Gli italiani sanno bene anche come vorranno trascorrere le vacanze nel 2021. Turismo di prossimità, pulizia degli ambienti, eco-sostenibilità quello che cercano i viaggiatori.

Vediamo i numeri nel dettaglio: 

VIA ALLE FERIE – Il 48% degli italiani avrebbe già iniziato a pianificare le vacanze, mentre il restante 32% sta pensando di farlo a breve. Al pensiero di spostarsi, il 47% del campione si dichiara tranquillo all’idea di partire nel 2021.

DOVE ANDARE – Le mete a corto raggio hanno la meglio sulle lunghe distanze. Si tende a restare in Italia, preferendo gli spostamenti in macchina. Il 42% degli italiani preferisce le località di mare, seguite da vacanze dedicate a sport all’aria aperta (21%), tour in città d’arte (17%) e wellness break (9%).

DOVE SOGGIORNARE – Le ville con piscina o le case indipendenti vicino alle spiagge sono i luoghi preferiti per trascorrere le ferie. Soggiorni in ambienti ad uso esclusivo per un gruppo ristretto di persone e con standard di igienizzazione elevati azzera i rischi e fa sentire gli italiani più sicuri di spostarsi. Il tutto senza rinunciare ai comfort della vacanza.

POLITICHE DI CANCELLAZIONE – La flessibilità nei termini di cancellazione in caso di imprevisti legati all’emergenza sanitaria incoraggia i turisti a prenotare. Per il 69% dei nostri connazionali, infatti, la garanzia di un rimborso/voucher in caso di mancata partenza è un incentivo.

UOMINI vs DONNE – Interessante il dato demografico sulla differenza di comportamento a livello di genere: gli uomini appaiono più timorosi riguardo alla partenza, rispetto alle donne. Il gentil sesso, invece, (71% vs 67%) presta maggior attenzione alle prenotazioni che garantiscano un rimborso per annullamento del viaggio.

GIOVANI vs ADULTI – Anche il dato anagrafico offre spunti di riflessione. Dallo studio, infatti, emerge una maggiore tranquillità ad affrontare il viaggio che è direttamente proporzionale alla fascia d’età. I viaggiatori over 55 (8%) affermano di non necessitare di molte garanzie per partire. 

Se hai letto questo articolo e condividi i comportamenti dei viaggiatori 2021, qui sotto troverai soluzioni che offrono le garanzie e la sicurezza che cerchi:

Sito web case vacanza –> www.casesalento.com

Sito ville di pregio per vacanze –> www.villesalento.it

Oppure chiedeteci informazioni:

email –> info@villesalento.it

Cellulari –> (+39) 392/0202233 – (+39) 328/4617633

Self check-in: l’ingresso “smart” nella tua casa vacanze in sicurezza e autonomia

8 Gen

Sei appena arrivato alla destinazione che hai scelto meticolosamente per le tue vacanze, il sole è alto, il mare è bello e ti aspettano giorni sereni! Ok, ma fra te e l’inizio delle ferie c’è ancora un ostacolo: la porta di ingresso della casa/villa che hai affittato! 

E allora, carico di bagagli, stanco per il viaggio, sudato e magari con bimbi al seguito, ti metti ad aspettare che qualcuno ti apra! Con il self check-in tutto questo sarà finito e l’arrivo in una casa vacanza sarà esattamente come entrare a casa tua. 

Ci sono una serie di oggettivi vantaggi quando si sceglie di prenotare per le vacanze una casa o una villa con piscina: spazi propri, indipendenza negli spostamenti, autonomia sull’organizzazione della giornata. L’altra faccia della medaglia, però, può essere il check-in. L’ingresso in casa, infatti, è vincolato al momento in cui ci si incontra con l’host per le chiavi e per ricevere le istruzioni utili per il soggiorno.

Col self check-in si indicano tutte le tecnologie disponibili che permettono l’ingresso autonomo dell’ospite nell’appartamento senza l’intervento del proprietario di casa. Tutto ciò avviene in totale sicurezza in modo da garantire che solo le persone autorizzate abbiano accesso alla proprietà.

Puoi dire, dunque, basta alle lunghe e frustranti attese; host e ospite risparmiano tempo e puoi programmare la tua vacanza interamente in remoto, dalla tua scrivania: dal primo clic per scegliere la casa/villa dei tuoi sogni fino all’ingresso nell’abitazione.

I DISPOSITIVI – Cassette di sicurezza, serrature meccaniche o dispositivi smart permettono di automatizzare la procedura di ingresso in casa:

  • CASSETTA DI SICUREZZA –  Può essere un contenitore a lucchetto o una scatolina da attaccare al muro vicino all’ingresso, dove verranno lasciate le chiavi e la cui apertura è affidata a una combinazione comunicata preventivamente all’ospite. 
  • SERRATURA ELETTRONICA – La serratura con pulsanti digitali si installa facilmente all’ingresso con il vantaggio che il guest non dovrà portarsi dietro le chiavi nei suoi spostamenti, evitando quindi di perderle e rimanere chiuso fuori.
  • SERRATURA SMART – L’accesso avviene in remoto tramite dispositivi mobili. Questi sistemi si collegano al citofono di casa e permettono di aprire la porta utilizzando un’apposita applicazione per smartphone

I VANTAGGI – Zero attese, nessun vincolo agli orari di ingresso. Arrivi quando vuoi ed entri nell’abitazione come se fosse casa tua! I contatti fra l’host e il turista si riducono considerevolmente senza rinunciare ad avere una calorosa accoglienza. Tutte le informazioni utili infatti saranno fornite preventivamente all’ospite che all’arrivo non dovrà far altro che mettersi comodo e godersi le vacanze!

Comincia a pianificare il tuo soggiorno, scegliendo, fra le nostre proposte, quella che fa per te:

Sito web case vacanza –> www.casesalento.com

Sito ville di pregio per vacanze –> www.villesalento.it

Oppure chiedeteci informazioni:

email –> info@villesalento.it

Cellulari –> (+39) 392/0202233 – (+39) 328/4617633

Alla scoperta del Salento del vino, il regno del Salice Salentino

27 Giu

Insieme a Primitivo e a Negroamaro, il Salice Salentino è il terzo vino autoctono del Salento. I prodotti enogastronomici locali sono un modo originale e “gustoso” per conoscere da vicino la nostra terra e le sue tradizioni culinarie. Accanto, quindi, ai classici itinerari turistici fatti di spiagge e mare, vi proponiamo qui un piccolo viaggio fra le province di Lecce e Brindisi, alla scoperta del Salice Salentino.

PRODUZIONE

Il Salice Salentino è un vino DOC, la cui produzione avviene nelle province di Brindisi e Lecce. Veglie, Guagnano e Campi Salentina, in provincia di Lecce, San Pancrazio Salentino, Sandonaci e Cellino San Marco, in provincia di Brindisi, sono i comuni in cui si produce il vino, dai vitigni Negroamaro, Malvasia nera di Brindisi e Malvasia nera di Lecce. Il Salice Salentino si declina in sei diversi tipi di vino, tra i quali, ci sono il rosso, il bianco, il rosato e il pinot bianco (presenti anche con la tipologia spumante), l’aleatico dolce e l’aleatico liquoroso dolce.

CARATTERISTICHE

Il vino si presenta dal colore rosso rubino, più o meno intenso. L’odore è gradevole e intenso, mentre il sapore è robusto ma vellutato. Queste proprietà rendono il Salice Salentino particolarmente consigliato sugli arrosti, sui formaggi forti e sulla cacciagione.

STORIA

L’origine della denominazione DOC del Salice Salentino è da attribuirsi al Senatore Arcangelo de Castris, che grazie alla sua azienda vitivinicola “Leone De Castris” è riuscito ad affermare la bontà di questo particolare vino in Italia e nel mondo. La Cantina, una fra le più antiche ancora in attività, è stata fondata nel 1665 dal duca Oronzo Arcangelo Maria Francesco De Castris, conte di Lemos.

Agli inizi dell’800 l’azienda vitivinicola iniziò a esportare vino negli Stati Uniti, in Germania e in Francia. Nel 1943 nasce il Five Roses, il prodotto più conosciuto dell’azienda e il primo vino rosato a essere imbottigliato e commercializzato in Italia e da subito esportato negli Stati Uniti.

Ecco qualche consiglio utile su dove alloggiare mentre esplorate il regno del Primitivo

sito web case vacanza–> www.casesalento.com

Sito ville di pregio per vacanze –> www.villesalento.it

email –> info@villesalento.it

Cellulari –> (+39) 392/0202233 – (+39) 328/4617633

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: