Tag Archives: Gallipoli

A tour among the castles of Salento: Gallipoli

22 Mag
Castle of Gallipoli, Salento

Almost completely surrounded by the sea, the Angevin Castle of Gallipoli stands with its imposing bulk at the eastern end of the island that houses the ancient village. Probably built as early as the 11th century on pre-existing Roman fortifications, it was rebuilt in the 13th century in the Byzantine era.

It was remodeled several times by the conquerors who followed one another over the centuries. Positioned to guard the city and the port, once a crossroads of thriving trade, the manor has a quadrangular plan with three circular towers and a polygonal tower.

Castle of Gallipoli, Salento

HISTORY – Built after 265 BC as a fortress for housing the legionaries and defense for the city, the Castle was destroyed or seriously damaged in the 5th century by the Vandals and the Goths. Between the fifteenth and sixteenth centuries, under the dominions of the Angevins and the Aragonese, it was subject to substantial changes: it was isolated by a moat on all sides and, in 1522, the corner tower was built, called the Rivellino, in the past also outdoor summer cinema.

Designed by the Sienese architect Francesco di Giorgio Martini, who worked on behalf of Alfonso II of Naples, it was built to defend the entrance way to the city and to prevent a fixed camp for any enemies who attacked from the ground. Currently, the recently restored spaces of the fortress vibrate like the whole Gallipoli village, hosting cultural events and large exhibitions.

If you don’t know where to sleep in Salento, here you will find some useful advice.

holiday houses -> www.casesalento.com

Holiday luxury villas -> www.villesalento.it

email -> info@villesalento.it

Mobile Phones -> (+39) 366/2604050 – (+39) 392/0202233

Salento coast to coast: tour from the Adriatic to the Ionian in 24 hours

9 Gen

Salento is the land between the two seas and has a coastal stretch that is over 150 km long with a variety of breathtaking landscapes. From the Adriatic to the Ionian coast, there are dozens of seaside resorts that arise on both rocky and sandy stretches of coast. There are many coves that you can meet along the coast where you can stop to admire the landscape or just for a dip.

If you want to discover every inch of the coast, we provide you with a mini guide with the most important stops to be covered in 24 hours, starting from San Foca up to Porto Cesareo.

ADRIATIC COAST:

SAN FOCA

We start from San Foca, a marina on the Adriatic, about 25 km from Lecce. It is a seaside village with a sixteenth-century tower and comfortable beaches.

ROCA VECCHIA

Continuing south, a few minutes’ drive away, you reach Roca Vecchia, home to the renowned “Grotta della Poesia”, a natural salt water pool, one of the most evocative in the world. Around an important archaeological area with traces from the second millennium BC. to the medieval age.

TORRE DELL’ORSO

A real spectacle are the extravagant shaped stacks, such as the “Le Due Sorelle”, symbol of the navy.

OTRANTO

It is the easternmost city in Italy with one of the most evocative ancient villages of Salento.

The sea is to the north with the beaches of the Alimini Lakes and to the south with wild coves such as Baia delle Orte, ideal for divers.

PORTO BADISCO

It is a deep and narrow natural inlet, surrounded by prickly pears and myrtle. The small cove of sand and fresh water springs is the perfect stop for those who have little confidence with the cliff.

SANTA CESAREA TERME

Since 1899 it has been an elegant spa with numerous sulfur springs and caves along the coast. The water that smells of sulfur gives the sea turquoise reflections.

CASTRO

It is a fishing village of ancient origins, as evidenced by the remains of the “temple of Minerva” and the Zinzulusa cave. It looks like a nativity scene overlooking the sea with the old city, Castro di sopra. Castro di sotto is a balcony overlooking one of the most beautiful Apulian coves.

TRICASE PORTO

Enjoy a regenerating swim enjoying the view between ancient villas, fishermen’s houses and the small harbour with the restored historic goiters.

SANTA MARIA DI LEUCA

You are in the southernmost point of Salento, the place where the two seas meet. Take a boat trip to visit the many caves, including the Grotta del Diavolo, del Drago and dei Giganti. The viewpoint of Punta Meliso offers an extraordinary glance.

IONIAN COAST:

LIDI DI UGENTO

Crystal clear sea with shallow and sandy bottoms and wide beaches characterize the marine of Ugento, from Lido Marini to Torre Mozza, up to Torre San Giovanni.

GALLIPOLI

Beaches for all tastes and a cycle / pedestrian road connects Baia Verde to Punta della Suina, here sandbanks and coves are protected by dunes, then the Aleppo pine forest and nature goes wild up to Torre del Pizzo. “La Purità” is the beach of the Gallipolini.

REGIONAL NATURAL PARK OF PORTO SELVAGGIO AND PALUDE DEL CAPITANO

It is the oldest park in Puglia and offers breathtaking views, such as that of the high and rocky coast of Porto Selvaggio covered with Aleppo pines with a tiny pebble beach that plunges into the sea to the suggestive landscape around Torre Inserraglio.

PORTO CESAREO

White beaches protected by majestic dunes alternate with low cliffs overlooking a crystalline sea, from Punta Prosciutto to Torre Inserraglio. It is a 32-kilometer-long portion of coast, one of the most famous in Salento, characterized by fine sand and clear sea.

If you don’t know where to sleep in Salento, here you will find some useful advice:

holiday houses -> www.casesalento.com

Holiday luxury villas -> www.villesalento.it

email -> info@villesalento.itMobile Phones -> (+39) 366/2604050 – (+39) 392/0202233

Salento coast to coast: tour dall’Adriatico allo Ionio in 24 ore

8 Gen
mare, Salento

Il Salento è la terra tra i due mari e presenta un tratto costiero che si estende per oltre 150 km con una varietà di paesaggi mozzafiato. Dall’Adriatico allo Ionio, sono decine le località marine che sorgono su tratti di costa sia rocciosi sia sabbiosi. E ancora, innumerevoli sono le calette che si incontrano lungo il litorale dove si può sostare per ammirare il paesaggio o per un veloce tuffo.

Se volete partire alla scoperta di ogni centimetro di costa, vi mettiamo a disposizione una mini guida con le tappe più importanti da percorrere in 24 ore, partendo da San Foca fino a giungere all’altra estremità di Porto Cesareo.

COSTA ADRIATICA: 

san foca, salento

SAN FOCA

Partiamo da San Foca, marina sull’Adriatico, a circa 25 km da Lecce. Si tratta di un borgo marinaro con torre cinquecentesca e comode spiagge, dove sventola la Bandiera Blu

ROCA VECCHIA

Proseguendo verso sud, a una manciata di minuti d’auto, si raggiunge Roca Vecchia, dove si può ammirare la rinomata “Grotta della Poesia”, piscina naturale di acqua salata, tra le più suggestive al mondo. Intorno un’importante area archeologica con tracce dal II millennio a.C. all’età medievale.

TORRE DELL’ORSO

Un vero spettacolo sono i faraglioni dalle forme stravaganti, come le Due Sorelle, simbolo della marina.

OTRANTO

È la città più a Oriente d’Italia con uno dei borghi antichi più suggestivi del Salento. Il mare è a nord con le spiagge dei Laghi Alimini e a sud con le calette selvagge come Baia delle Orte, ideale per i sub.

PORTO BADISCO

È un’insenatura naturale stretta e profonda, immersa tra fichi d’India e mirto. La piccola caletta di sabbia e sorgenti di acqua dolce è la sosta perfetta per chi ha poca confidenza con la scogliera.

Porto Badisco, Salento

SANTA CESAREA TERME

Sin dal 1899 è un’elegante stazione termale dalle numerose sorgenti di acqua sulfurea e le grotte lungo la costa. L’acqua che sa di zolfo dona riflessi turchesi al mare.

CASTRO

È un borgo di pescatori di origini antichissime, come testimoniano i resti del “tempio di Minerva” e la grotta Zinzulusa. Appare come un presepe a strapiombo sul mare con la città vecchia, Castro di sopra. Castro di sotto è una balconata su una delle insenature pugliesi più belle.

TRICASE PORTO

Godetevi un bagno rigenerante godendo del panorama fra ville antiche, case di pescatori e il porticciolo con i gozzi storici restaurati.

SANTA MARIA DI LEUCA

Siete nel punto più a Sud del Salento, luogo di congiunzione dei due mari. Fate un’escursione in barca per visitare le numerose grotte, tra cui la Grotta del Diavolo, del Drago e dei Giganti. Il belvedere di Punta Meliso regala un colpo d’occhio straordinario. 

Leuca, grotte, Salento

COSTA IONICA:

LIDI DI UGENTO

Mare cristallino dai fondali bassi e sabbiosi e spiagge ampie per le marine di Ugento, da Lido Marini a Torre Mozza, fino a Torre San Giovanni.

Ugento, Salento,

GALLIPOLI

Lidi per tutti i gusti e una strada ciclopedonale collega Baia Verde fino a Punta della Suina, qui lingue di sabbia e calette sono protette da dune, poi il bosco di pini d’Aleppo e la natura si fa selvaggia fino alla Torre del Pizzo. Mentre la “Purità” è la spiaggia dei Gallipolini.

Gallipoli, Salento, ionio

PARCO REGIONALE NATURALE DI PORTO SELVAGGIO E PALUDE DEL CAPITANO

È il parco più antico di Puglia e regala scorci mozzafiato, come quello della costa alta e rocciosa di Porto Selvaggio ricoperta di pini d’Aleppo con una minuscola spiaggetta di ciottoli che si tuffa in mare al paesaggio suggestivo intorno a Torre Inserraglio.

PORTO CESAREO

Spiagge bianche protette da dune maestose si alternano a scogliere basse affacciate su un mare cristallino, da Punta Prosciutto a Torre Inserraglio. Si tratta di una porzione di costa lungo 32 chilometri, fra i più famosi del Salento, caratterizzato da sabbia sottile e mare limpido.

Qui troverete qualche consiglio utile su dove dormire nel Salento:

sito web case vacanza–> www.casesalento.com

Sito ville di pregio per vacanze –> www.villesalento.it

email –> info@villesalento.it

Cellulari –> (+39) 392/0202233 – (+39) 328/4617633

Weekend in Puglia: things to see in the Ionian Salento in two days

26 Dic

You have chosen Salento for a weekend getaway, but the 150 km of coast put you in crisis on the choice of places to see in just two days. Here are some tips that will help you spend a relaxing weekend in Puglia. A guide to know what to see in the Ionian Salento in two days.

If you can’t do without golden sandy beaches and the sea, choose the Ionian side of Salento. On our tour we will spend two days in two of the most famous locations in Salento: Porto Cesareo and Gallipoli.

FIRST DAY

Have breakfast with pasticciotto and coffee on ice and go stright, “armed” with sunscreen and beach towel, to the beach. Porto Cesareo offers white beaches protected by majestic dunes. Take a long swim to the Isola Grande or the “Dei Conigli”, or alternatively, if you are not too athletic, reach it by boat. The entire area of ​​Porto Cesareo has been a Protected Marine Area since 1997, one of the largest in Italy (16,654 hectares), with over 40 diving spots and various “Blue Paths”.

In the late afternoon, we recommend a stop at the Parenzan Museum of Marine Biology, with 900 exhibits, the malacological collection and an area dedicated to deep-sea fish and sea monsters.

In the evening, you cannot fail to taste a tasty dinner based on local fish. You can stop in Porto Cesareo, in one of the numerous fishmongers that become delicious restaurants in the evening, or move to the nearby Sant’Isidoro. You will be spoiled for choice!

SECOND DAY

For the second and last day of your weekend in Puglia we cannot fail to visit Gallipoli, the “Pearl of the Ionian”. The “Città Bella”, in fact, offers a mix of beaches, culture, architecture that satisfies all tastes. Then spend the morning by the sea, choosing from numerous beaches: the beach of Gallipolini is the beach of “Purità”, but the beaches from Baia Verde to Punta della Suina, connected by a cycle / pedestrian road, are also worth a stop. Here tongues of sand and coves are protected by dunes and gradually alternate with the Aleppo pine forest, where nature becomes wild.

In the late afternoon we recommend a visit to the city, gathered on an island connected to the mainland by a stone bridge. The imposing Angevin Castle, which hosts large exhibitions, marks the entrance to the ancient village: a labyrinth of alleys where small characteristic shops alternate with churches of the Confraternities, up to the magnificent Cathedral Basilica of S. Agata, a triumph of the Baroque.

If you don’t know where to sleep in Salento, here you will find some useful advice.

holiday houses -> www.casesalento.com

Holiday luxury villas -> www.villesalento.it

email -> info@villesalento.itMobile Phones -> (+39) 366/2604050 – (+39) 392/0202233

Weekend in Puglia: cosa vedere nel Salento Ionico in due giorni 

25 Dic
spiaggia Ionio

Avete scelto il Salento per una fuga nel weekend, ma i circa 150 km di costa del Tacco di Italia vi mettono in crisi sulla scelta dei posti da vedere in soli due giorni. Di seguito alcuni consigli che vi aiuteranno a trascorrere un weekend in Puglia all’insegna del relax. Una guida per sapere cosa vedere nel Salento ionico in due giorni.

fondale, mare, Salento, ionio, vacanze salento

Se non potete fare a meno delle spiagge di sabbia dal colore dorato e del mare, scegliete il versante ionico del Salento. Nel nostro tour trascorreremo due giorni in due delle località più famose del Tacco di Italia: Porto Cesareo e Gallipoli.

PRIMO GIORNO

Dopo una ricca colazione a base di pasticciotto e caffè in ghiaccio, dirigetevi, “armati” di crema solare e telo mare, verso la spiaggia. Porto Cesareo regala distese di spiagge bianche protette da dune maestose. Concedetevi una lunga nuotata verso l’Isola Grande o dei Conigli, o in alternativa, se non siete troppo atletici, raggiungetela in barca. L’intera area di Porto Cesareo è dal 1997 è Area Marina Protetta, tra le più vaste in Italia (ben 16.654 ettari), con oltre 40 punti di immersione e vari “Sentieri Blu”.

porto cesareo, vacanze salento, ionio

Dopo il mare, consigliamo una sosta al Museo di Biologia Marina Parenzan, con 900 reperti, la collezione malacologica e un’area dedicata ai pesci d’abisso e ai mostri marini.

In serata, non potete non assaggiare una gustosa cena a base di pesce locale. Potete fermarvi a Porto Cesareo stesso, in una delle numerosissime pescherie che di sera diventano prelibati ristoranti, oppure spostarvi nella vicinissima Sant’Isidoro. Non avrete che l’imbarazzo della scelta!

porto cesareo, ionio, mare salento, salento, vacanze salento

SECONDO GIORNO

Per il secondo e ultimo giorno del vostro weekend in Puglia non possiamo non visitare Gallipoli, la “Perla dello Ionio”. La “Città Bella”, infatti, offre un mix di spiagge, cultura, architettura che accontenta tutti i gusti. Trascorrete quindi la mattinata al mare, scegliendo fra numerose spiagge: la spiaggia dei gallipolini è la spiaggia della “Purità”, ma meritano una sosta anche le distese da Baia Verde fino a Punta della Suina, collegate da una strada ciclopedonale. Qui lingue di sabbia e calette sono protette da dune e man mano si alternano al bosco di pini d’Aleppo, dove la natura si fa selvaggia.

Nel tardo pomeriggio e in serata consigliamo una visita alla città, raccolta su un’isola collegata alla terraferma da un ponte in pietra. L’imponente Castello Angioino, che ospita grandi mostre, segna l’ingresso al borgo antico: un labirinto di vicoli dove piccoli negozi caratteristici si alternano a chiesette delle Confraternite, fino ad arrivare alla magnifica Basilica Cattedrale di S. Agata, trionfo del Barocco. 

Gallipoli, ionio, vacanze, salento

Qui troverete qualche consiglio utile su dove dormire nel Salento:

sito web case vacanza–> www.casesalento.com

Sito ville di pregio per vacanze –> www.villesalento.it

email –> info@villesalento.it

Cellulari –> (+39) 392/0202233 – (+39) 328/4617633

Weekend in Apulia, things to see in 2 days in Salento

12 Dic

Salento means clear sea, breathtaking coast, ancient architecture and food and wine. It would take days to discover the charm of each village and visit each cove on the sea. What? Are you only here for a weekend? Don’t worry. We have summed up for you the most important things worth seeing in Salento in two days. A mini tour that will allow you to “taste” the beauties of the area.

DAY 1 – the Adriatic coast

Let’s start from Otranto, a jewel set on the Adriatic at about 40 km south of Lecce. Spend the morning on the beach, having a swim, enjoying the sun and relax yourself in order to go home more tanned! You can stop for lunch in one of the many restaurants in the old town and take the opportunity to take a tour in the characteristic alleys of the town. Do not miss a visit to the Cathedral, famous for the chapel with the skulls of the 800 martyrs who died resisting the Turkish invasion in 1480 and for the floor mosaic dating back to the mid-twelfth century.

In the afternoon, take advantage of the cooler hours of the day, driving along the whole coast road that connects Otranto to Leuca. You will have the opportunity to admire one of the most beautiful views of the Salento coast, a sort of “balcony” overlooking the sea. Stop where you like more!

Drive up to Leuca, our last stop for today. You’ll reach Santa Maria di Leuca in the evening: here enjoy an excellent dinner and a walk in the small town, where the lighthouse will be waiting for you, which stands on the promontory of one of the most famous Marian sanctuaries in Puglia, that of the Madonna De Finibus Terrae.

DAY 2 – the Ionian coast and Lecce

Leave again from Leuca, taking the coastal road that goes up from the Ionian side and head towards Gallipoli. When you’ll reach the “Città Bella”, stop immediately at the sea. We recommend the beach of Purità or Baia Verde. After spending a handful of hours sunbathing, take a tour to discover the “Pearl of the Ionian”, stopping at the Angevin Castle, the Cathedral of Sant’Agata and the Greek Fountain. Stop for lunch in one of the many restaurants in the historic center. When the sun goes down, leave for Lecce, the last stop of your weekend.

If you choose not to opt for the panoramic road, you will reach the Salento capital in half an hour by car. Here you will have plenty of time to admire Lecce from an architectural point of view and to enjoy a regenerating walk in the old town. You will be welcomed by the sumptuousness of the Baroque style that permeates the churches and monuments of the city.

Move from Piazza Sant’Oronzo towards the Basilica of Santa Croce, and then again on Corso Vittorio Emanuele II towards the Duomo, passing through the numerous and enchanting churches (San Matteo, Sant’Irene, etc.). Stop in one of the many restaurants in the old town and enjoy good wine and a dinner based on typical products, letting yourself be cheered by the colors of the “Lecce nightlife”.

If you don’t know where to sleep in Salento, here you will find some useful advice.

holiday houses -> www.casesalento.com

Holiday luxury villas -> www.villesalento.it

email -> info@villesalento.it

Mobile Phones -> (+39) 366/2604050 – (+39) 392/0202233

Salento, le spiagge più belle dello Ionio

29 Mag

Con una costa di circa 70 km, prevalentemente sabbiosa, la parte del Salento che si affaccia sul mar Ionio regala scenari di una bellezza incredibile. Le spiagge che si alternano, da Porto Cesareo fino al capo di Leuca, sono delle cartoline dal mare cristallino che vale la pena vedere se siete in vacanza nel Salento. In questa breve guida, vi segnaliamo le spiagge più belle dello Ionio.

PORTO CESAREO

All’estremità nord del litorale ionico leccese si trova l’incantevole Punta Prosciutto, con spiaggia di sabbia bianca e mare turchese che richiama panorami caraibici e che è riconosciuta come una delle dieci spiagge più belle al mondo.

Punta Prosciutto

Scendendo più a sud troviamo in ordine: Torre Castiglione, la Penisola della Strea, colle Belvedere.

Torre Castiglione deve il suo nome alla torre eretta nel XVI secolo dall’imperatore Carlo V, della quale però non resta che un cumulo di pietre. Si tratta di una cinquantina di metri di spiaggia, con solo un piccolo spazio di sabbia. Più a sud ci sono le dune di Padula Fede, con frequentatissimi stabilimenti balneari e una rigogliosa macchia mediterranea, e Torre Lapillo, una baia a forma di mezzaluna, dominata dalla omonima torre di avvistamento del XVI secolo.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ecco alcune soluzioni ideali per il vostro soggiorno:

PORTO SELVAGGIO

Il nome richiama le caratteristiche che contraddistinguono la baia per la sua natura incontaminata, le sue pinete e la macchia mediterranea. La zona parte dell’area protetta del Parco Naturale Regionale di Porto Selvaggio e Palude del Capitano.

Questo slideshow richiede JavaScript.

All’interno del parco, famosa la grotta naturale costiera calcarea, la Grotta del Cavallo, facente parte di un ampio sistema di caverne naturali presenti nell’area.

GALLIPOLI

Gallipoli

Percorrendo la costa in direzione meridionale si arriva a Gallipoli, “la perla dell’Ionio”, con alcune delle spiagge più belle di tutta la costa: Baia del Pizzo e Punta della Suina, caratterizzata da una pineta fitta e rigogliosa e mare dai riflessi azzurri e turchesi.

Punta della Suina

Ecco alcune soluzioni ideali per il vostro soggiorno:

TORRE PALI

Frazione di Salve, ultimo tratto del Tacco dello Stivale, la spiaggia di Torre Pali merita il suo successo non solo fra gli abitanti locali, ma anche per chi viene da fuori, grazie al suo litorale basso e sabbioso, caratterizzato dalla presenza di dune retrostanti.

Torre Pali

Particolarità: la torre cinquecentesca da cui prende il nome, a causa dell’erosione costiera, oggi si trova completamente circondata dalle acque del mare a circa 15 metri dalla costa. Grazie all’espansione turistica degli ultimi anni, la località offre sempre maggiori servizi per chi arriva da fuori.

Ecco alcune soluzioni ideali per il vostro soggiorno:

PESCOLUSE E LE “MALDIVE DEL SALENTO”

Il nome della spiaggia parla da sé, evocando scenari esotici bellissimi. La spiaggia di Pescoluse, una distesa di sabbia bianca, rosa e dorata, con dune naturali, è caratterizzata dall’acqua trasparente, con fondali bassissimi.

Pescoluse

Ecco alcune soluzioni ideali per il vostro soggiorno:

Per maggiori informazioni su dove alloggiare sullo Ionio, ecco i nostri contatti:

sito web case vacanza–> www.casesalento.com

Sito ville di pregio per vacanze –> www.villesalento.it

email –> info@villesalento.it

Cellulari –> (+39) 392/0202233 – (+39) 328/4617633

Salento by bike, the cycling routes to discover new places

16 Mag

Faster to feel the breeze on your skin or slower to observe every detail: the bike is undoubtedly the best way to discover Salento. Here they are two different routes, in length and in stages, but easy to follow even for less experienced cycle enthusiasts and which will give you the unmissable opportunity to get to know Salento from an unusual perspective.

LECCE – ACAYA – OTRANTO

Length 78 km; difference in altitude up to 405 meters

We start from Lecce and cycle for 12 km southwards, until we reach the ancient fortified village of Acaya, with the 16th century castle still intact. Passing through the “Le Cesine” nature reserve, you have the privilege to go through a path made up by trees, before arriving close to the beaches of San Foca and Torre dell’Orso.

We surely reccomend a stop in Roca Vecchia and a dip in the Grotta della Poesia. Along the Adriatic coast and after passing the splendid Sant’Andrea with its stacks, you arrive in the small town of Borgagne. The Alimini lakes are the last stop on the itinerary before reaching Otranto, the “Gateway to the East”.

MAGLIE – PUNTA PALASCIA – LEUCA – GALATINA

Length 186 km; difference in altitude up to 1500 meters

The second itinerary starts from Maglie, crossing the towns of Muro Leccese, Giurdignano and Otranto, from here you are very close to Punta Palascìa, the easternmost point of Italy. Along the Adriatic coast, you reach the small bay of Porto Badisco, where Aeneas landed from Troy and Santa Maria di Leuca, where the two seas, the Ionian and the Adriatic, meet.

The famous lighthouse of Punta Palascìa

From here, we are ready to go up the Ionian side through the medieval town Castrignano, Patù up to Gallipoli. The last stop is Galatina with its treasures, including the cathedral of Santa Caterina d’Alessandria, one of the most distinguished expressions of Gothic and Romanesque art in Puglia.

Here, some tips for your stay in Salento:

Holiday houses –> https://www.villainpuglia.it/EN/Home   

Holiday villas –> https://www.villesalento.it/index.html#/

For further information:

e-mail –> info@villesalento.it

phones –> (+39) 392/0202233 – (+39) 328/4617633

Salento da pedalare, alla scoperta dei percorsi cicloturistici

15 Mag

Pedalate decise e veloci per sentire la brezza sulla pelle oppure pedalate più lente per osservare ogni dettaglio: la bici è senz’altro il mezzo più indicato per scoprire un territorio dalle sfumature variegate come il Salento. Vi presentiamo due percorsi differenti, per lunghezza e per tappe, ma facili da percorrere anche per i cicloappassionati meno esperti e che vi daranno l’imperdibile opportunità di conoscere il Salento da una prospettiva inconsueta.

LECCE – ACAYA – OTRANTO

Lunghezza 78 km; dislivello fino a 405 metri

Si parte da Lecce e si pedala per 12 km verso Sud, fino a raggiungere l’antico borgo fortificato di Acaya, col castello del ‘500 ancora intatto. Passando per la riserva naturale de “Le Cesine” si ha il privilegio di percorrere un sentiero fra gli alberi, prima di arrivare a ridosso delle spiagge di San Foca e di Torre dell’Orso.

Immancabile la tappa a Roca Vecchia e un tuffo nella Grotta della Poesia. Proseguendo sulla litoranea adriatica e superata la splendida Sant’Andrea con i suoi faraglioni, si pedala verso il piccolo centro di Borgagne. I laghi Alimini sono l’ultima tappa dell’itinerario prima di giungere a Otranto, la “Porta d’Oriente”.

MAGLIE – PUNTA PALASCIA – LEUCA – GALATINA

Lunghezza 186 km; dislivello fino a 1500 metri

Il secondo itinerario parte da Maglie, attraversando i comuni di Muro Leccese, Giurdignano e Otranto, da qui siete a due passi da Punta Palascìa, il punto più a Est d’Italia. Proseguendo sulla costa adriatica, si giunge alla piccola baia di Porto Badisco, dove approdò Enea in fuga da Troia e, infine, a Santa Maria di Leuca, dove i due mari, lo Ionio e l’Adriatico, si incontrano.

The famous lighthouse of Punta Palascìa

Da qui, siamo pronti a risalire per il versante ionico attraverso la medioevale Castrignano, Patù fino a Gallipoli, la “Città Bella”. Ultima tappa è Galatina con i suoi tesori, fra cui la cattedrale di Santa Caterina d’Alessandria, una delle espressioni più insigni dell’arte gotica e romanica in Puglia.

Qui, qualche consiglio su dove trascorrere le vostre vacanze nel Salento:

Sito web case vacanza –> www.casesalento.com

Sito ville di pregio per vacanze –> www.villesalento.it

Oppure chiedeteci informazioni:

email –> info@villesalento.it

Cellulari –> (+39) 392/0202233 – (+39) 328/4617633

Natural oasis of Salento: the park of “Isola di Sant’Andrea e Litorale di Punta Pizzo”

28 Mar

The “Isola di Sant’Andrea and Litorale di Punta Pizzo Regional Natural Park”, established in 2006, includes the southern territory of Gallipoli (Punta Pizzo) and the nearby island of Sant’Andrea, where there is a nesting colony of the Corsican gull, unique in all Italy.

The island, with a diameter of only 4.5 km, has no headlands and is easily exposed to the elements of the sea. During the winter season, the central part, being below sea level, remains covered with water.

The coast of Punta Pizzo looks like an environmental mosaic composed of sandy expanses, protected by dunes, local typical vegetation (Macchia Mediterranea), wet and marshy environments. From the strawberry tree to the spiny broom, from myrtle to mastic, from rosemary to thyme, the habitat of the present flora.

In the vicinity of wetlands such as the Li Foggi canal, however, it is possible to peek at the colors of the aquatic avifauna, among which the Knight of Italy stands out. To find out other natural parks of Salento, read here.

For your vacation, you can stay in one of these holiday houses:

Holiday houses –> https://www.villainpuglia.it/EN/affitti_vacanze/Gallipoli

For further information:

e-mail –> info@villesalento.it

phones –> (+39) 392/0202233 – (+39) 328/4617633

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: